Argomenti Consulenza fiscale

Tutti gli argomenti

Anticipo TFS statali: tassi agevolati, si lavora per l’attuazione

TFR

Il ministro Dadone rassicura che si sta lavorando per portare alla luce l’anticipo TFS previsto dal DL 4/2019.

Il ministro per la Pubblica Amministrazione Fabiana Dadone con un post su Facebook vuole rassicurare i tantissimi pensionati in attesa del decreto attuativo dell’anticipo TFS previsto dal DL 4/2019. Nel post il ministro afferma che “Abbiamo trasmesso lo schema di decreto al Consiglio di Stato e siamo in attesa di ricevere dal ministero dell’Economia la bollinatura della relazione tecnica di accompagnamento. Ancora poco e ci saremo” aggiungendo che nel frattampo si sta definendo l’accorso con l’ABI, l’INPS e il MEF per garantire tassi agevolati a quanti sceglieranno di vedersi liquidare parte del proprio trattamento di fine servizio con l’anticipo.

La Dadone, però, evidenzia anche che “Certo, molto c’è da fare ancora, da migliorare e potenziare nelle pubbliche amministrazioni e l’attuazione della misura di anticipo del Tfs/Tfr a tassi agevolati è un passo importante”.

La misura, però, fortemente voluta dal governo Conte, sarà presto condotta in porto nonostante l’immobilismo dei mesi precedenti.

Il ministro Dadone, poi, sottolinea quanto il pubblico impiego sia stato colpito duramente dai diversi governi dal 2011 in poi con il TFS differito che porta la liquidazione anche a 24 mesi di ritardo rispetto alla cessazione del servizio, cosa che non accade ai dipendenti privati.

La necessità di fare in modo che l’anticipo TFS venga attuato il prima possibile, in ogni caso nasce dal pensionamento con quota 100 che in alcuni casi porta la liquidazione del TFS a 5/6 anni dopo la cessazione dal servizio.

Il Ministro scrive “Più in generale hanno indebolito la PA bloccandone le assunzioni e la formazione. Hanno svilito il lavoro pubblico con lo stop alla contrattazione e poi ancora lo hanno dipinto quale mero bacino di furbetti dediti a intascare uno stipendio sicuro senza offrire prestazioni e servizi. Una vera campagna di distrazione di massa“.

La Dadone fa notare che il suo impegno è quello di far entrare il pubblico impiego in una nuova fase che, però, richiede tempo per la realizzazione in quanto non si possono in 5 mesi disinnescare regole stratificate da oltre 10 anni.

Consulenza fiscale

Invia il tuo quesito a [email protected]
I nostri esperti risponderanno alle domande in base alla loro rilevanza e all'originalità del quesito rispetto alle risposte già inserite in archivio.

Docenti neoassunti, formazione su didattica digitale integrata. Scegli il corso ideato da Eurosofia per acquisire le nuove, indispensabili competenze