Argomenti Consulenza fiscale

Tutti gli argomenti

Anticipo TFS statali: semaforo verde e al via le richieste

Stampa
TFR

Al via l’anticipo TFS, il decreto che lo disciplina entra in vigore il 30 giugno. Ecco come presentare domanda.

Buongiorno. Vado in pensione dal 1 settembre per vecchiaia. Qual è la procedura per chiedere un anticipo del TFS? Grazie

Il 15 giugno scorso è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il Dcpm numero 51 del 22 aprile 2020 che va a disciplinare l’anticipo del trattamento di fine servizio dei lavoratori del pubblico impiego.

Il decreto in questione va ad applicare quando previsto nel decreto 4/2019 sull’anticipo del TFS dipendenti pubblici che potrà essere erogato dalle banche aderenti senza la necessaria attesa dei 12 o 24 mesi previste dalla normativa vigente.

Il decreto in questione entrerà in vigore a partire dal 30 giugno 2020.

Anticipo TFS, come si richiede

Innanzitutto è necessario chiedere all’ente erogatore la certificazione del diritto all’anticipo TFS/TFR o online sul sito dell’INPS o mediante l’ausilio di un patronato.

Si dovrà procedere inoltre, a registrarsi al portale “lavoropubblico.gov” compilando l’apposita domanda.

Una volta in possesso della certificazione il richiedente deve  presentare la domanda di anticipo TFS alla banca allegando alla stessa i seguenti documenti:

  • certificazione all’anticipo TFS/TFR
  • proposta di contratto di anticipo debitamente sottoscritta
  • la dichiarazione sullo stato di famiglia.

Nella domanda dovrà essere indicato anche il proprio IBAN sul cui conto corrente sarà, poi, accreditato l’importo richiesto e finanziato.


Prestito Anticipo TFS fino a €45000 con spread 0,40%
Clicca qui e scopri come chiederlo on line in pochi minuti
Metodo comodo e sicuro anche a distanza!


Stampa
Consulenza fiscale

Invia il tuo quesito a [email protected]
I nostri esperti risponderanno alle domande in base alla loro rilevanza e all'originalità del quesito rispetto alle risposte già inserite in archivio.

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur