Anticipo TFS prima della pensione è possibile?

di Patrizia Del Pidio

item-thumbnail

Per i dipendenti del pubblico impiego non è possibile chiedere l’anticipo del TFS se non si è cessato il servizio.

Salve sono un dipendente del ministero della difesa e nel 2025 vado in pensione. La mia domanda è:

Ad oggi se io andassi alle banche che aderiscono a questo trattamento anticipato, io ho diritto di averlo o devo aspettare il 2025? Grazie

Purtroppo per i dipendenti del pubblico impiego non è possibile chiedere anticipo del TFS prima della cessazione del servizio.

Mentre per i dipendenti privati è previsto l’anticipo del TFR da parte del datore di lavoro (ma solo per specifici motivi) dopo 8 anni di anzianità presso la stessa azienda, ai dipendenti del pubblico impiego  questa possibilità è preclusa.

Nel suo caso, quindi, se nel 2025 accede alla pensione di vecchiaia o viene collocato a riposo d’ufficio dovrà attendere dalla data di pensionamento 12 mesi (più 90 giorni necessari all’INPS per il disbrigo della pratica) per avere la prima rata del suo TFS (se superiore a 50mila euro sarà corrisposto in 2 o 3 rate).

Se, invece, nel 2025 accede alla pensione anticipata l’attesa dal pensionamento sarà di 24 mesi (più 90 giorni).

In ogni caso se nel 2025 si rivolgerà ad una banca per avere l’anticipo, le sarà corrisposto immediatamente visto l’accordo siglato dal Banco BPM per i dipendenti del Ministero della Difesa.

Invia il tuo quesito a [email protected]

I nostri esperti risponderanno alle domande in base alla loro rilevanza e all'originalità del quesito rispetto alle risposte già inserite in archivio

Versione stampabile
Argomenti: