Argomenti Consulenza fiscale

Tutti gli argomenti

Anticipo Naspi, posso accettare supplenze brevi?

Stampa

Attenzione ai lavori che si accettano dopo aver richiesto l’anticipo della Naspi.

Il lavoratore disoccupato titolare di Naspi se desidera avviare una attività imprenditoriale può richiedere l’anticipo della Naspi quale aiuto all’autoimprenditorialità ricevendo, di fatto, le mensilità di indennità residue in un’unica soluzione.

Rispondiamo aduna nostra lettrice che ci chiede:

Gentilissimi, da Gennaio ho aperto partita IVA dopo il licenziamento e per tale motivo ho richiesto e ricevuto l’indennità di disoccupazione in un’unica soluzione.Posso accettare supplenze brevi?

Naspi anticipata e supplenze brevi

L’anticipo della Naspi non prevede alcun limite agli importi che è possibile fatturare con la nuova attività e, quindi, permette di superare anche i 4800 euro annui di reddito previsti per i lavoratori autonomi che percepiscono indennità di disoccupazione.

Ma l’anticipo stesso pone un limite ben preciso: al beneficiario non è consentito sottoscrivere contratti di lavoro subordinato pena la restituzione di tutto l’anticipo ricevuto. Tale divieto vale per tutto il periodo di durata della Naspi originaria.

Le supplenze prevedono la sottoscrizione di contratto a tempo determinato con la pubblica amministrazione e pertanto, anche accettandone una breve (per assurdo anche di 1 giorno) si sarebbe costretti a restituire tutta la somma ricevuta a titolo di anticipo.

Di fatto, quindi, nessuno le impedisce di accettare supplenze brevi, ma se lo fa sarà costretta a restituire l’intera somma ricevuta per l’anticipo Naspi.

Stampa
Consulenza fiscale

Invia il tuo quesito a [email protected]
I nostri esperti risponderanno alle domande in base alla loro rilevanza e all'originalità del quesito rispetto alle risposte già inserite in archivio.

Acquisisci 6 punti con il corso Clil + B2 d’inglese. Contatta Eurosofia per una consulenza personalizzata