ANTEPRIMA. Graduatorie di istituto: sarà abolita terza fascia. Rimane una sola fascia per abilitati

Stampa

Avevamo ragione a temere per il destino delle graduatorie di istituto e le linee guida lo confermano. Secondo il progetto Renzi sarà necessaria solo un’unica fascia di insegnanti abilitati da utilizzare nei (pochi) casi in cui le supplenze non potranno essere coperte con i docenti già di ruolo. Ecco le novità su cui discutere.

Avevamo ragione a temere per il destino delle graduatorie di istituto e le linee guida lo confermano. Secondo il progetto Renzi sarà necessaria solo un’unica fascia di insegnanti abilitati da utilizzare nei (pochi) casi in cui le supplenze non potranno essere coperte con i docenti già di ruolo. Ecco le novità su cui discutere.

Le Graduatorie di istituto verranno mantenute, ma con una sola fascia (la seconda), riservata a tutti (e solo) gli abilitati, che potranno essere chiamati nei (pochi) casi in cui, nonostante il piano straordinario di assunzioni, la nuova assegnazione di docenti su cattedra e di docenti dell’autonomia, non si riuscisse – in particolare per limiti di mobilità geografica – a coprire tutte le supplenze con i docenti di ruolo.

Conseguenze

  • abolita I fascia (tutti assunti)
  • abolita III fascia (la maggior parte degli iscritti, in realtà oggi ha pochissimi punti)

Iscritti nella III fascia delle graduatorie di istituto non sono precari della scuola.

Questo in sintesi il discorso della Linee Guida

Oltre 93mila degli attuali iscritti nella III fascia delle Graduatorie di istituto (più della metà, quindi), hanno insegnato complessivamente meno di un mese.

Se prendiamo 12 punti (anno di servizio), il numero sale a 100.500, ciò vuol dire che solo l’8% di tutti coloro che hanno maturato fino ad un anno di supplenza, ne ha maturato in realtà più di un mese in tutta la vita.

Costoro non possono essere considerati precari. Sarebbe paradossale dire che chiunque abbia mai svolto anche solo una settimana o un solo giorno di supplenza è un precario della scuola.

Puoi partecipare alla consultazione sulle Linee Guida dal 15 settembre al 15 novembre 

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur