Anquap: didattica sia in presenza. Sì a riadattamenti di orari e calendario scolastico

Stampa

Comunicato Anquap – “Didattica in presenza (DIP) e didattica a distanza (DAD) pari non sono. Ferma restando la massima e doverosa attenzione alla salute, ANQUAP ritiene necessario lavorare a soluzioni che prevedano la presenza degli alunni e degli studenti in aula.

Se necessario e utile agli alunni, sì anche a riadattamenti degli orari e del calendario scolastico. A eventi straordinari di emergenza si risponde con straordinaria disponibilità all’impegno”. Così Giorgio Germani, presidente di ANQUAP – Associazione Nazionale Quadri della Pubblica Amministrazione, che opera nel settore istruzione e raccoglie le adesioni dei Direttori SGA e degli Assistenti Amministrativi che lavorano nelle Scuole – all’indomani dell’emanazione da parte del presidente Draghi del Dpcm contenente le nuove misure di contrasto alla pandemia.

“A questo sforzo”, prosegue Germani, “deve anche corrispondere l’accelerazione della campagna di vaccinazione del personale che lavora nelle scuole, che ad ora procede, purtroppo, a macchia di leopardo. Esistono persino differenze tra provincie della stessa Regione, come in Campania, ad esempio, dove si passa dalla Provincia di Napoli, in cui la vaccinazione del personale scolastico ha avuto inizio, alla Provincia di Salerno che invece deve ancora iniziare. “ANQUAP”, conclude Germani, “ritiene essenziale accelerare la campagna e uniformarla su tutto il territorio nazionale, secondo le scelte di priorità del governo”.

Stampa

Il nuovo modello di PEI, Eurosofia avvia un nuovo percorso formativo. Primo incontro il 28 aprile