Anno scolastico 2023/24: in Abruzzo in calo il numero degli alunni, stabile quello dei docenti. “Potenziata l’offerta formativa”

WhatsApp
Telegram

Ufficio Comunicazione USR Abruzzo – Si sono concluse in tempo utile per un ordinato inizio delle lezioni le operazioni di avvio dell’anno scolastico. Le assunzioni a tempo indeterminato del personale docente sono state 667, al netto delle rinunce. Le nomine annuali a tempo determinato sono state 4.122, prevalentemente sul sostegno, cui si aggiungono 733 spezzoni orari.

Per questo anno scolastico il totale dei docenti in servizio su posti comuni ammonta a 15.896, unitamente a 6.551 posti di sostegno. Il personale amministrativo, tecnico ed ausiliario è pari a 5.442 unità. Potranno esserci ulteriori incrementi con le risorse provenienti dai fondi straordinari per il sisma 2009 e 2016/17 e con quelle destinate al potenziamento del personale ATA per le esigenze legate all’attuazione PNRR.

Sono, invece, 163.750 gli alunni delle scuole di ogni ordine e grado che il 13 settembre, data ufficiale stabilita dal calendario regionale, torneranno in aula. Il totale degli studenti della provincia di Chieti è di 47.234; 43.383 nella provincia di Pescara; nella provincia di Teramo 38.103; 35.030 gli studenti della provincia aquilana. La contrazione totale del numero degli alunni di 1.398 nella Regione è stata maggiore nella provincia di Chieti, con 596 alunni in meno rispetto all’anno precedente; segue Teramo con 345 studenti in meno, Pescara con meno 287 studenti e L’Aquila con meno 170 alunni.

Nonostante la contrazione del numero totale degli alunni è stato mantenuto lo stesso contingente di docenti in servizio su posto comune, rendendo possibile, di conseguenza, un miglioramento del servizio offerto agli alunni e alle famiglie. Crescente, infatti, l’offerta del tempo pieno per la scuola primaria (24,69% del totale) con un incremento rispetto all’anno precedente di 33 classi.

Nelle scuole medie sono stati attivati 10 corsi in più di indirizzo musicale, per un totale di 57. Sono altresì raddoppiati, rispetto allo scorso anno, i posti di docenti specialisti di Educazione motoria nella scuola primaria, raggiungendo il numero di 92.

“Nonostante la diminuzione del numero degli studenti – ha sottolineato il Direttore generale USR Abruzzo, Massimiliano Nardocci – l’organico dei docenti è rimasto stabile, cosa che ha consentito di potenziare i servizi per gli studenti e per le famiglie.”

WhatsApp
Telegram

Abilitazione all’insegnamento 30 CFU. Corsi Abilitanti online attivi! Università Dante Alighieri