Anno prova neoassunti, visite in scuole innovative: durata, articolazione e attività da svolgere

di redazione
ipsef

item-thumbnail

L’anno di prova e formazione dei docenti neo assunti e non ha mantenuto la struttura delineata dal DM n. 850/2017 che discende dalla legge n. 107/2015. 

Con la nota n. 33989 del 2 agosto 2017, il Miur ha fornito Orientamenti preliminari per la progettazione delle attività formative per l’a.s. 2017-18.

Nella nota si ribadisce quanto detto sopra, ossia la conferma del modello delineato dal succitato DM e si introducono due novità:

  1. il tema dello sviluppo sostenibile su cui deve essere incentrato uno dei laboratori formativi previsti;
  2. la possibilità di visite dei neo assunti presso scuole innovative, svolgendo al massimo 12 ore, articolate in due visite da 6 ore ciascuna.

Riguardo al secondo punto, nella nota si indicano quali caratteristiche debbano avere le scuole in cui svolgere le eventuali visite:

  • consolidata propensione all’innovazione organizzativa e didattica;
  • capacità di suscitare motivazioni, interesse, desiderio di impegnarsi in azioni di ricerca e di miglioramento.

Per la scelta delle scuole da visitare, leggiamo ancora nella nota, si potrà fare riferimento a scuole con progetti innovativi riconosciuti tali dagli USR.

Quanto alla scelta dei neo assunti si dovranno privilegiare i docenti in servizio presso scuole situate in aree a rischio o a forte processo di immigrazione, nonché con alto tasso di dispersione scolastica.

La finalità delle visite è quella di far conoscere contesti di applicazioni concrete di nuove metodologie didattiche e di innovazioni tecnologiche.

L’USR Piemonte ha pubblicato una nota in cui si forniscono interessanti indicazioni per attuare la succitata novità, nello specifico vengono indicate le attività che si possono far svolgere ai docenti durante le visite.

Come indicato dalla nota Miur, la visita deve configurarsi come una giornata di osservazione “full immersion” per un monte ore pari a 6h di formazione laboratoriale, da svolgersi in un’unica sessione.

Questa la possibile articolazione delle attività nel corso della visita:

  • osservazione da parte del docente neoassunto dell’attività proposta dalla scuola ospitante;
  • elaborazione dell’esperienza, anche ai fini della costituzione del proprio portfolio personale nella piattaforma INDIRE (ad esempio con l’inserimento nella sezione ”Attività didattica”);
  • restituzione  dell’esperienza in un incontro finale che sarà organizzato dall’USR  per il Piemonte in coordinamento con le scuole polo per la formazione, indicativamente nella prima settimana di maggio 2018;
  • monitoraggio sull’esperienza svolta (form on line sul sito dell’USR per il  Piemonte, secondo modalità che saranno comunicate successivamente).

Neoimmessi in ruolo, guida gratuita: novità, ricostruzione carriera, patto sviluppo, 4 fasi formazione, peer to peer + 18 modelli di rito da scaricare

Versione stampabile
anief anief
soloformazione