Anno FIT: part-time, adempimenti, valutazione finale e assunzione. Le faq

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Nel corrente anno scolastico, ha fatto il suo debutto il percorso annuale FIT, previsto dal D.lgs. 59/2017 e a cui sono stati ammessi dalle GMRE i docenti abilitati della scuola secondaria che ha partecipato al concorso riservato.

Considerata la novità del percorso, numerosi sono i dubbi i quesiti dei docenti partecipanti, a diversi dei quali ha riposto con una serie di FAQ l’Ambito territoriale di Venezia.

Percorso FIT e Anno di prova

D.1    Il percorso annuale FIT assolve agli obblighi dell’anno di prova?

R.1      Il percorso annuale di formazione FIT è disciplinato dal Decreto del Ministro  dell’istruzione, dell’Università e della Ricerca del 14 dicembre 2017 n. 984 e, ai sensi dell’art.13 comma 1 del Dlgs.n.59/2017, assolve agli obblighi del periodo di prova.

Percorso FIT e supplenza con orario non completo o in parte su potenziamento

D.2    Un docente può essere inserito nel percorso annuale FIT con orario inferiore su cattedra o posto oppure in regime di part-time?

R.2      Si. I centottanta giorni di servizio e i centoventi giorni di attività didattica possono essere proporzionalmente ridotti, come previsto dal CCNl 2006/09.

D.3    Un docente può essere inserito nel percorso annuale FIT con cattedra orario su più sedi, con orario ridotto di insegnamento sulla propria classe di concorso e il rimanente orario su altre attività di potenziamento, quali possono essere compresenze o supplenze?

R.3      Si. L’attività di potenziamento è a tutti gli effetti attività didattica. È compito del Dirigente Scolastico assegnare l’incarico di servizio in modo tale che tutti gli adempimenti previsti dal percorso annuale FIT possano essere effettuati, monitorati e valutati

Obblighi formativi docenti in part-time

D.4    Quali sono gli obblighi formativi di un docente inserito nel percorso annuale FIT con orario inferiore o in regime di part-time?

R.4      Il docente inserito nel percorso annuale FIT in regime di part-time, in analogia a quanto avviene per il docente neo-assunti in anno di prova, deve adempiere interamente a tutte le attività di  formazione previste dal DM 984/2017 e successiva nota prot. DGPER 41693 del 21/09/2018, comprese, dunque, le 24 ore di attività con il tutor.

Adempimenti

D.5    Come si predispone il progetto di ricerca-azione?

R.5    Il progetto di ricerca-azione per i docenti inseriti nel percorso annuale è predisposto in riferimento a:

  • analisi dei bisogni e delle esigenze di istruzione, formative ed educative sulla base dell’analisi del contesto scolastico;
  • individuazione degli obiettivi e dei risultati di apprendimento, formativi ed educativi;
  • pianificazione delle attività, dell’ambiente di apprendimento, della gestione del gruppo, delle scelte didattiche e degli strumenti in coerenza con assunti e teorie sul processo di insegnamento-apprendimento;
  • realizzazione dell’attività progettata;
  • osservazione delle azioni e individuazione degli strumenti per monitorare in itinere e alla fine del processo di apprendimento;
  • documentazione e riflessione professionale in relazione al percorso e alla valutazione dei risultati. Il progetto è proposto dal docente e dal tutor al dirigente scolastico e il contenuto deve essere coerente con l’assegnazione del docente alle classi, con le attività didattiche e con il PTOF della scuola, in particolare al curricolo della scuola stessa, oltre che con le Indicazioni nazionali per il primo ciclo e per i licei, alle Linee guida per gli Istituti tecnici e professionali (DM 984 art.4).

D.6      In che cosa consistono le attività di osservazione?

R.6      Il percorso annuale FIT prevede attività di osservazione in classe a cura del tutor, finalizzate al miglioramento delle pratiche didattiche e alla riflessione condivisa sugli aspetti salienti dell’azione di insegnamento. Le osservazioni sono focalizzate su:

  • modalità di conduzione delle attività di insegnamento;
  • sostegno alle motivazioni degli allievi;
  • costruzione di climi positivi e motivanti;
  • modalità di verifica formativa degli apprendimenti. Le sequenze di osservazione sono oggetto di progettazione preventiva e di successivo confronto e rielaborazione con il tutor e sono oggetto di specifica relazione del docente partecipante al percorso annuale. Alle attività di osservazione sono dedicate almeno 24 ore (DM 984 art.6).

Esame finale

D.7    In che cosa consiste l’esame di valutazione finale?

R.7      L’esame di valutazione consiste in un colloquio, relativo alle attività svolte nell’ambito del percorso annuale, che si svolge tassativamente nel periodo intercorrente tra il termine delle attività didattiche, compresi gli esami di qualifica e di Stato, e la conclusione dell’anno scolastico nel quale si è svolto il percorso. La commissione, ai fini della valutazione, si avvale altresì della documentazione contenuta nel portfolio professionale, trasmesso dal dirigente scolastico alla commissione stessa almeno cinque giorni prima della data fissata per il colloquio (DM 984 art.10, commi 2-3).

Commissione di valutazione

D.8    Come è costituita la commissione di valutazione?

R.8      Per i docenti del percorso annuale, la commissione di valutazione è presieduta dal Dirigente scolastico della scuola ove il docente ha svolto il percorso annuale, da tre docenti dell’istituzione scolastica di cui due scelti dal collegio dei docenti e uno dal consiglio di istituto, e dal docente cui sono affidate le funzioni di tutor scolastico       (DM 984 art.9) .

Valutazione finale

D.9    In caso di valutazione finale positiva, come e dove si perfezionerà il percorso del docente?

R.9      In caso di valutazione finale positiva, il docente è assunto a tempo indeterminato, assegnato all’ambito territoriale presso il quale ha prestato servizio durante il percorso annuale (DM 984 art. 10, comma 6) .

Percorso FIT: anno di prova, formazione online, progetto di ricerca, verifiche e valutazione finale. Lo speciale

Versione stampabile
Argomenti:
anief
soloformazione