Anno prova dirigenti scolastici, valutazione e conferma in ruolo. Tutte le info

di Nino Sabella
ipsef

item-thumbnail

Anno prova e formazione dirigenti scolatici neoassunti a.s. 2019/2020: soggetti e procedimento di valutazione. 

Durata

Il periodo di formazione e prova dei dirigenti scolastici ha una durata pari all’anno scolastico, nel corso del quale dovrà essere effettivamente prestato un servizio di almeno sei mesi.

Percorso

Il percorso, delineato dal DM 956/2019 e che dovranno seguire i dirigenti scolastici neoassunti a.s. 2019/20, si articola nelle seguenti attività:

  1. attività di accompagnamento, tutoraggio, consulenza professionale, avvalendosi della collaborazione di dirigenti scolastici con funzioni di tutor;
  2. attività di formazione.

Al termine del percorso il Direttore generale dell’USR procederà alla valutazione del dirigente scolastico neoassunto.

Soggetti coinvolti nella valutazione

Sono coinvolti nella valutazione dei dirigenti scolastici neoassunti:

  • il dirigente scolastico tutor;
  • il Direttore generale dell’USR.

Il dirigente scolastico tutor, entro il mese di giugno, invia una relazione dettagliata, comprensiva del parere, all’USR che provvede anche alla raccolta della documentazione riguardante le attività di formazione realizzate, nonché delle risultanze delle eventuali verifiche effettuate e di ogni elemento utile alla valutazione del servizio.

Al Direttore generale dell’USR compete la valutazione dei neoassunti. A tal fine, il Direttore può avvalersi dei dirigenti tecnici e dei dirigenti amministrativi nelle aree dedicate alla dirigenza scolastica, ed in subordine di dirigenti scolastici di comprovata esperienza e specifica professionalità.

Il Direttore dell’USR, se necessario, può disporre, in qualsiasi momento, visite ispettive per verificare l’andamento del servizio svolto dai dirigenti neoassunti e accertarne eventuali responsabilità.

Valutazione

Il Direttore dell’USR procede alla valutazione dei dirigenti neoassunti sulla base della suddetta relazione del tutor e di eventuali ulteriori elementi conoscitivi.

La documentazione del procedimento è parte integrante del fascicolo personale del dirigente scolastico.

In caso di giudizio favorevole, il Direttore conferma in ruolo il neo dirigente, emettendo apposito e motivato provvedimento.

In caso di giudizio negativo, il Direttore:

  • emette motivato provvedimento riguardante il mancato superamento del periodo di formazione e di prova;
  • provvede al recesso del contratto;
  • avvia la procedura per la ricollocazione nel ruolo di provenienza.

D.M.956/2016 – Linee operative per la formazione dei dirigenti scolastici neoassunti a.s. 2019-2020.

La nota di accompagnamento

Versione stampabile
soloformazione