Anno di prova neoassunti, 50 ore di formazione in quattro fasi. Ecco il modello

WhatsApp
Telegram

E’ online l’ambiente Indire per il periodo di formazione e prova per i docenti neoassunti nell’anno scolastico 2021/22. Prossimamente l’apertura della parte privata. L’Ufficio scolastico di Brescia ha pubblicato una serie di FAQ utili per gli insegnanti neoassunti. Quali sono le modalità di intervento e la metodologia delle attività formative?

Ai fini della personalizzazione delle attività di formazione, il docente neoassunto traccia un primo bilancio di competenze, in forma di autovalutazione, con la collaborazione del docente tutor.

Il bilancio di competenze, predisposto entro il secondo mese dalla presa di servizio, consente di compiere una analisi critica delle competenze possedute, di delineare i punti da potenziare e di elaborare un progetto di formazione in servizio coerente con la diagnosi compiuta.

Il dirigente scolastico e il docente, sulla base del bilancio delle competenze, sentito il docente tutor e tenuto conto dei bisogni della scuola, stabiliscono, con un apposito patto formativo professionale, gli obiettivi di sviluppo delle competenze di natura culturale, disciplinare, didattico-metodologica e relazionale, da raggiungere attraverso la partecipazione alle attività formative attivate dall’istituzione scolastica o da reti di scuole, nonché l’utilizzo eventuale delle risorse della Carta di cui all’articolo 1, c. 121, della Legge.

Al termine del periodo di formazione e prova, il docente con la supervisione del docente tutor, traccia un nuovo bilancio di competenze per registrare i progressi di professionalità, l’impatto delle azioni formative realizzate, gli sviluppi ulteriori da ipotizzare.

Il modello di formazione sarà articolato in quattro fasi principali per un totale di 50 ore, come di seguito riportate:

a. incontri propedeutici e di restituzione finale;
b. laboratori formativi;
c. “peer to peer” e osservazione in classe;
d. rielaborazione professionale e formazione on-line.
a. Incontri propedeutici e di restituzione finale: 6 ore complessive.

L’ufficio scolastico territoriale organizza:
– un incontro formativo propedeutico, con i docenti neoassunti, a livello di ambito territoriale, finalizzato a illustrare le modalità generali del percorso di formazione generale, il profilo professionale atteso, le innovazioni in atto nella scuola e nel quale verranno illustrati i laboratori formativi, la struttura del bilancio di competenze e del portfolio;

– un incontro conclusivo, di carattere culturale e professionale nel quale verrà anche proposta una restituzione finale della valutazione complessiva dell’azione formativa realizzata

b. Laboratori formativi per complessive 12 ore di attività che si articolano secondo soluzioni differenziate.
Le iniziative si caratterizzano per l’adozione di metodologie laboratoriali (di scambio professionale,
ricerca-azione, rielaborazione e produzione di sequenze didattiche) e per contenuti strettamente
attinenti all’insegnamento.
Ogni docente in conseguenza del patto formativo professionale, sceglie i laboratori proposti.

È prevista l’elaborazione di documentazione e attività di ricerca32, per progettare materiali didattici e, successivamente, documentarli all’interno del proprio portfolio formativo e professionale nell’apposita sezione predisposta sulla piattaforma INDIRE.

c. Osservazione in classe da strutturare anche mediante apposita strumentazione operativa (12 ore)
– L’attività di osservazione in classe (peer to peer), quest’anno nelle modalità consentite dalle disposizioni sull’emergenza sanitaria, è finalizzata al miglioramento delle pratiche didattiche e alla riflessione condivisa sugli aspetti salienti dell’azione di insegnamento. L’osservazione è focalizzata sulla conduzione delle attività e delle lezioni, sul sostegno alle motivazioni degli allievi, sulla costruzione di climi positivi e motivanti, sulle modalità di verifica formativa degli apprendimenti.

– Le sequenze di osservazione sono oggetto di progettazione preventiva e di successivo confronto e rielaborazione con il docente tutor. Sono altresì oggetto di specifica relazione del docente neoassunto.

d. Rielaborazione professionale e formazione online (20 ore)
La rielaborazione professionale, mediante gli strumenti del “bilancio delle competenze”, del “portfolio professionale” e del patto formativo professionale, viene documentata attraverso il supporto digitale messo a disposizione on-line dalla piattaforma INDIRE Neoassunti 2020/2021 | Toolkit (indire.it).

Essa consisterà nello svolgimento delle seguenti attività:
– analisi e riflessioni sul proprio percorso formativo;
– elaborazione di un proprio portfolio professionale che documenta la progettazione, la realizzazione e la valutazione delle attività didattiche;
– compilazione di questionari per il monitoraggio delle diverse fasi del percorso formativo;
– libera ricerca di materiali di studio, risorse didattiche, siti dedicati, messi a disposizione durante il percorso formativo.

FAQ

Tutto sui neoimmessi in ruolo

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur