Anno di prova docenti neoassunti, come calcolare i 180 giorni di servizio e i 120 di attività didattiche. Assenza causa Covid incide sul conteggio

WhatsApp
Telegram

Docente

Giorni servizio e attività didattiche

E’ l’articolo 3 del DM 226/2022 a disporre quanto detto sopra:

Il superamento del percorso di formazione e periodo annuale di prova in servizio è subordinato allo svolgimento del servizio effettivamente prestato per almeno centottanta giorni nel corso dell’anno scolastico, di cui almeno centoventi per le attività didattiche.

Come calcolare i 180 giorni di servizio prestato?

L’ufficio scolastico di Brescia dedica una FAQ a tale argomento:

Sono computabili nei centottanta giorni tutte le attività connesse al servizio scolastico, ivi compresi i periodi di sospensione delle lezioni e delle attività didattiche, gli esami e gli scrutini ed ogni altro impegno di servizio, ad esclusione dei giorni di congedo ordinario, straordinario e di aspettativa a qualunque titolo fruiti.18 Anche se l’attività didattica è organizzata su cinque giorni, il sabato rientra nel conteggio.

• le domeniche e tutti gli altri giorni festivi, nonché le quattro giornate di riposo previste dalla lettera b), art. 1 della L. n. 937/1977;
• le vacanze natalizie e pasquali;
• il giorno libero;
• i periodi d’interruzione delle lezioni dovuti a ragioni di pubblico interesse (ragioni profilattiche, elezioni politiche, amministrative e referendum);
• i giorni compresi nel periodo che va dal 1° settembre alla data d’inizio delle lezioni;
• il servizio prestato nelle commissioni degli esami di Stato;
• la frequenza ai corsi di formazione e aggiornamento indetti dall’Amministrazione scolastica, compresi quelli organizzati a livello di circolo o di istituto;

• il periodo compreso tra il termine anticipato delle lezioni (a causa di elezioni politiche) e la data prevista dal calendario scolastico;
• il primo mese di astensione obbligatoria per maternità

Nel conteggio dei 180 giorni di servizio non sono invece computabili:
• i periodi di ferie;
• i permessi retribuiti e non;
• le assenze per malattia;
• le aspettative;
• i periodi di chiusura della scuola per vacanze estive, ad eccezione dei periodi di partecipazione alle sessioni di esame;
• le due giornate che vanno aggiunte alle ferie

FAQ 

E come calcolare i 120 giorni di attività didattiche?

Sono compresi nei centoventi giorni di attività didattiche sia i giorni effettivi di insegnamento sia i giorni impiegati presso la sede di servizio per ogni altra attività preordinata al migliore svolgimento dell’azione didattica, ivi comprese quelle valutative, progettuali, formative e collegiali.

Quindi quelli impiegati per:

  • consigli di classe
  • collegi docenti
  • riunioni di dipartimento
  • colloqui con i genitori (incontri programmati per l’intera classe)
  • incontri dedicati alle attività del docente in anno di prova
  • incontri di formazione

Docenti in part-time

Per i docenti in regime di part-time il numero di giorni succitato va ridotto proporzionalmente:

Fermo restando l’obbligo delle attività disciplinate dal presente decreto, i centottanta giorni di servizio e i centoventi giorni di attività didattica sono proporzionalmente ridotti per i docenti con prestazione o orario inferiore su cattedra o posto.

Dunque, in caso di prestazione lavorativa con orario inferiore quello di cattedra/posto, i giorni di servizio e di attività didattica, necessari al superamento dell’anno di prova, sono proporzionalmente ridotti (permane, invece, l’obbligo di svolgimento di tutte le previste attività formative).

Così ad esempio, un docente in part-time, che svolge soltanto 9 ore settimanali (su 18), deve cumulare 90 giorni di servizio e 60 di attività didattiche.

Le assenze per malattia causa Covid

Gli eventuali giorni trascorsi a casa a causa del contagio da Sars COV2, inevitabilmente rientrano nelle giornate di malattia non conteggiabili ai fini del raggiungimento dei 180 giorni e 120 giorni.

Ricordiamo che in base all’ultima circolare del Ministero della Salute del 31 agosto 2022 l’isolamento a causa del contagio Covid è di

  • cinque giorni per casi asintomatici o asintomatici da almeno due giorni ed in presenza di test finale, antigenico o molecolare, negativo
  • fino a quattordici giorni dal primo tampone positivo in caso di positività persistente, a prescindere dall’effettuazione del test.

Il conteggio è uguale indipendentemente dalla procedura di assunzione

Va sottolineato per inciso che i parametri relativi ai 180 giorni di servizio di cui 120 di attività didattica riguardano tutti i docenti in anno di prova, indipendentemente dal canale di assunzione. GaE, concorsi ordinari e straordinari, GPS sostegno, call veloce.

Docenti ancora da assumere da concorso straordinario bis 

Ricordiamo inoltre che questi due parametri, 180 giorni di servizio di cui 120 di attività didattiche dovranno essere rispettati anche dai docenti ancora da assumere da concorso straordinario bis. Infatti gli USR hanno accantonato solo i posti di quelle classi di concorso per le quali sarà possibile mettere il docente in condizione di poter svolgere l’anno di prova. E’ chiaro che se circostanze personali non lo permetteranno l’anno di prova sarà rimandato, ma in questo caso si rientra nella singola situazione.

WhatsApp
Telegram

Concorso per dirigenti scolastici, è in Gazzetta Ufficiale: preparati per le prove selettive. Il corso con 285 ore di lezione e migliaia di quiz per la preselettiva. A partire da 299 euro