Anno di prova docenti 2023/24, che succede a chi non lo supera? Quali conseguenze?

WhatsApp
Telegram

Il superamento dell’anno di prova determina la conferma in ruolo oppure l’assunzione a tempo indeterminato. Differenze tra docenti assunti con incarico finalizzato al ruolo e docenti assunti direttamente in ruolo.

Assunzioni straordinarie

Le immissioni in ruolo ordinarie, negli ultimi anni, sono state seguite dalle assunzioni straordinarie da GPS prima fascia posto comune e sostegno, cui aggiungere quelle da concorso straordinario bis. Tali assunzioni, diversamente da quelle ordinarie da GaE e GM, sono avvenute dapprima a tempo determinato e poi, previo superamento dell’anno di prova e di un’altra prova – diversa per le varie procedure – a tempo indeterminato. Ecco le procedure in questione:

  1. a.s. 2021/22: assunzioni finalizzate al ruolo da GPS prima fascia sostegno e posto comune;
  2. a.s. 2022/23: assunzioni finalizzate al ruolo da GPS prima fascia sostegno;
  3. a.s. 2023/24: assunzioni finalizzate al ruolo da GPS prima fascia sostegno;
  4. aa.ss. 2022/23 e 2023/24: assunzioni a tempo determinato da concorso straordinario bis.

I docenti assunti:

  1. da GPS sostegno e posto comune nell’a.s. 2021/22, ai fini dell’immissione in ruolo, hanno svolto (e superato) l’anno di prova e una prova disciplinare;
  2. da GPS sostegno nell’a.s. 2022/23, ai fini dell’immissione in ruolo, hanno svolto (e superato) l’anno di prova e una prova disciplinare;
  3. da GPS sostegno nell’a.s. 2023/24, ai fini dell’immissione in ruolo, svolgono (e devono superare) l’anno di prova e una lezione simulata;
  4. da concorso straordinario bis, ai fini dell’immissione in ruolo, svolgono (e devono superare) l’anno di prova e la prova conclusiva del previsto percorso disciplinare.

Evidenziamo che:

  • anche i docenti assunti negli aa.ss. 2021/22 e 2022/23 potrebbero dover svolgere ancora l’anno di prova perché rinviato o non superato (l’anno di prova – in caso di mancato superamento – si può ripetere una sola volta);
  • una volta superato l’anno di prova e la prevista prova (disciplinare/lezione simulata/prova conclusiva percorso universitario) i docenti summenzionati sono assunti e confermati in ruolo.

Immissioni in ruolo ordinarie

I docenti assunti in via ordinaria da GaE e GM, come detto sopra, sono assunti direttamente a tempo indeterminato e svolgono l’anno di prova ai fini della conferma in ruolo.

Anno di prova

L’anno di prova o più precisamente il percorso di formazione e periodo annuale di prova in servizio, di cui all’art. 13 del D.lgs. 59/2017, disciplinato dal DM n. 226/2022, si articola nelle seguenti attività:

  • bilancio di competenze iniziale redatto, entro il secondo mese di servizio, dal docente in anno di prova in collaborazione con il tutor;
  • patto per lo sviluppo professionale, stabilito tra dirigente scolastico e docente in anno di prova, sentito il docente tutor, sulla base del bilancio di competenze iniziale; in esso sono definiti gli obiettivi di sviluppo delle competenze di natura culturale, disciplinare, pedagogica, didattico-metodologica e relazionale, da raggiungere attraverso le previste attività formative e la partecipazione ad attività formative attivate dall’istituzione scolastica o da reti di scuole;
  • attività formative (per un totale di 50 ore);
  • portfolio professionale (che contiene anche alcuni dei documenti prodotti e riportati nel presente elenco, come il bilancio di competenze iniziale e finale);
  • bilancio di competenze finale, stilato dal docenti in anno di prova con la supervisione del docente tutor, al fine di registrare i progressi di professionalità, l’impatto delle azioni formative realizzate e gli sviluppi ulteriori da ipotizzare;
  • colloquio innanzi al Comitato per la valutazione dei docenti;
  • test finale (contestualmente al colloquio) innanzi al Comitato per la valutazione dei docenti;
  • espressione parere da parte del Comitato;
  • valutazione finale del dirigente scolastico.

Riguardo all’ultimo punto, si precisa che, in caso di:

  •  superamento del test finale e valutazione positiva del percorso di formazione e periodo di prova in servizio, il dirigente scolastico emette provvedimento motivato di conferma in ruolo per il docente in anno di prova.
  • mancato superamento del test finale e valutazione negativa del percorso di formazione e periodo annuale di prova in servizio, il dirigente scolastico emette provvedimento motivato di ripetizione dell’anno di prova. Il provvedimento indicherà gli elementi di criticità emersi ed individuerà le forme di supporto formativo e di verifica del conseguimento degli standard richiesti per la conferma in ruolo. Evidenziamo che, ai sensi dell’art. 13/1 del D.lgs. 59/17 e dell’attuativo DM 226/2022, il periodo di prova può essere ripetuto una sola volta e, qualora nuovamente non superato, l’interessato non potrà ottenere la conferma in ruolo (nel caso delle immissioni in ruolo ordinarie) ovvero l’immissione in ruolo (nel caso delle assunzioni straordinarie).

Il percorso sopra descritto è il medesimo sia per gli assunti in via ordinaria sia per gli assunti da concorso straordinario bis sia per gli assunti da GPS. Questi ultimi, oltre a quanto detto sopra, svolgono:

  • la prova disciplinare (assunti sino al 2022/23), innanzi ad una commissione composta da un presidente (con qualifica di professore universitario o un dirigente tecnico o da un dirigente scolastico) e due docenti (cui si aggiunge un segretario);
  • la lezione simulata (assunti a.s. 2023/24), innanzi al comitato di valutazione integrato (per l’occasione) da un componente esterno, nominato dall’USR “tra dirigenti scolastici, dirigenti amministrativi e dirigenti tecnici”.

Conseguenze mancato superamento anno prova assunti  2023/24

I docenti assunti nell’a.s. 2023/24 stanno orami terminando l’anno di prova e sosterranno le relative previste prove, secondo la tempistica di seguito indicato:

  • assunti in ruolo in via ordinaria: termine ultimo 31 agosto 2024 (colloquio e test finale);
  • assunti concorso straordinario bis: termine ultimo 31 agosto 2024 (colloquio e test finale);
  • assunti GPS (a.s. 2022/23): termine ultimo 31 luglio 2024 (colloquio e test finale nonché prova disciplinare);
  • assunti GPS (a.s. 2023/24): termine ultimo  15 luglio 2024 (colloquio e test finale nonché lezione simulata ).

Che succede a chi non supera l’anno di prova?

I docenti:

  • assunti in ruolo in via ordinaria non ottengono la conferma in ruolo e devono reiterare l’anno di prova (se trattasi di secondo periodo, non possono essere assunti in ruolo). Inoltre, ai sensi dell’art. 3/3 del DM 138/2023, non possono accettare incarichi di supplenza ai sensi dell’art. 47 del CCNL 2019/21;
  • assunti da concorso straordinario bis devono reiterare l’anno di prova (se trattasi di secondo periodo, non possono essere assunti in ruolo), ai fini dell’assunzione in ruolo e della relativa conferma. Gli stessi, inoltre, se rientranti in una delle previste deroghe di cui all’art. 34 del CCNL 2019/21, non potranno partecipare alle procedure di mobilità;
  • assunti da GPS a.s. 2022/23 devono reiterare l’anno di prova (se trattasi di secondo periodo, non possono essere assunti in ruolo), ai fini dell’assunzione in ruolo e della relativa conferma. Gli stessi, inoltre, non potranno partecipare alle procedure di mobilità;
  • assunti da GPS a.s. 2023/24 devono reiterare l’anno di prova, ai fini dell’assunzione in ruolo e della relativa conferma. Gli stessi, inoltre, non potranno partecipare alle procedure di mobilità.

Le risposte ai quesiti

È possibile inviare un quesito all’indirizzo [email protected] (non è assicurata risposta individuale ma la trattazione di tematiche generali).

WhatsApp
Telegram

Abilitazione all’insegnamento 30 CFU. Corsi Abilitanti online attivi! Università Dante Alighieri