Anniversario Convenzione delle Nazioni Unite sui diritti delle persone con disabilità, evento per le scuole il 6 marzo. Nota Ministri Locatelli e Valditara

WhatsApp
Telegram

Con la legge 3 marzo 2009, n. 18, è stata ratificata la Convenzione delle Nazioni Unite sui diritti delle persone con disabilità, con Protocollo opzionale, approvata a New York il 13 dicembre 2006. La Convenzione riconosce che la disabilità è un concetto in evoluzione in quanto è il risultato dell’interazione tra le persone con disabilità e il contesto socio, economico e culturale che può ostacolare la loro piena ed effettiva partecipazione nella società su base di uguaglianza con gli altri.

Il 3 marzo 2024 ricorrerà il quindicesimo anno dalla ratifica della Convenzione e riteniamo che tale ricorrenza possa costituire un’occasione per promuovere e diffondere i principi e i valori fondanti della Convenzione, con una serie di iniziative che vedano il coinvolgimento delle scuole, statali e paritarie, e delle Associazioni rappresentative delle persone con disabilità” scrivono il Ministro dell’istruzione e del merito, Giuseppe Valditara, e la Ministra per le disabilità, Alessandra Locatelli.

L’evento di apertura della ricorrenza si terrà mercoledì 6 marzo 2024 alle 10 nella nuova Aula dei Gruppi parlamentari della Camera dei deputati, dove sarà convocata una seduta congiunta dell’Osservatorio nazionale sulla condizione delle persone con disabilità e dell’Osservatorio permanente per l’inclusione scolastica, che sarà possibile seguire in streaming.

Durante l’evento saranno anche presentate da alcune istituzioni scolastiche le best practice adottate in tema di inclusione, successivamente le associazioni rappresentative delle persone con disabilità si recheranno presso le scuole precedentemente individuate, per illustrare i principi e i valori
ispiratori della Convenzione.

Alunni e alunne, studenti e studentesse saranno i veri protagonisti di questa iniziativa, per questo scrivono i Ministri “le Istituzioni scolastiche sono invitate a coinvolgerli e a incoraggiarli, a realizzare progetti di inclusione scolastica, ispirati ai principi e ai valori promossi dalla Convenzione“.

Nota

WhatsApp
Telegram

Prova orale concorso docenti secondaria 1° e 2° grado: come affrontarla in maniera efficace. III edizione, con esempi e UdA