Anita Di Giuseppe: problema docenti in esubero, presentata interpellanza urgente

di Lalla
ipsef

On. Anita Di Giuseppe – “Ancora una volta l’Italia dei Valori segnala con preoccupazione la totale mancanza di proposte da parte del Ministro della Pubblica Istruzione.”-cosí l’On. Anita Di Giuseppe, membro del Dipartimento Scuola dell’Italia dei Valori – “ I provvedimenti presi dal precedente Governo in materia di istruzione, in particolare con la legge 133/2008, hanno già privato la scuola pubblica di circa 90.000 insegnanti negli ultimi tre anni, causando, tra l’altro, un impoverimento dell’offerta formativa del sistema di istruzione italiano di ogni ordine e grado, determinando l’esubero di circa 10.500 docenti di ruolo tra scuola primaria, medie e superiori, con la previsione di un ulteriore peggioramento della situazione, allorquando i nuovi quadri orari della riforma Gelmini andranno a regime.

On. Anita Di Giuseppe – “Ancora una volta l’Italia dei Valori segnala con preoccupazione la totale mancanza di proposte da parte del Ministro della Pubblica Istruzione.”-cosí l’On. Anita Di Giuseppe, membro del Dipartimento Scuola dell’Italia dei Valori – “ I provvedimenti presi dal precedente Governo in materia di istruzione, in particolare con la legge 133/2008, hanno già privato la scuola pubblica di circa 90.000 insegnanti negli ultimi tre anni, causando, tra l’altro, un impoverimento dell’offerta formativa del sistema di istruzione italiano di ogni ordine e grado, determinando l’esubero di circa 10.500 docenti di ruolo tra scuola primaria, medie e superiori, con la previsione di un ulteriore peggioramento della situazione, allorquando i nuovi quadri orari della riforma Gelmini andranno a regime.

Questi docenti in sovrannumero, che hanno già perso la propria cattedra, vanno tutelati con provvedimenti di massima urgenza, altrimenti si corre il rischio di vederli messi in mobilità e di conseguenza licenziati nel giro di un paio di anni al massimo. Spero vivamente che il Ministro Profumo voglia agire in controtendenza con le misure precedentemente adottate, per arginare il fenomeno di precarizzazione del personale di ruolo che, francamente, appaiono del tutto inadeguate se non addirittura mortificanti per la professionalità dei docenti, nonché dequalificanti per il sistema di istruzione italiano.

Per questo ho chiesto al Ministro, con una nuova interpellanza urgente, di attivarsi per cercare una soluzione definitiva al problema degli esuberi del personale docente, attenendosi scrupolosamente ai limiti del numero degli alunni per classe, ripristinando le compresenze nella scuola primaria e rinunciando alla revisione delle classi di concorso per l’insegnamento nelle scuole superiori.

Ho infine segnalato – conclude l’On. Anita Di Giuseppe – la mia profonda preoccupazione in merito alla intenzione del Miur di istituire dei corsi di riconversione professionale del personale docente in esubero, nell’ambito
del sostegno agli alunni disabili, perché ritengo che l’assolvimento di un compito così delicato, quale l’integrazione e la garanzia del diritto allo studio degli alunni meno fortunati, necessiti di professionalità specifiche e non improvvisate.”

Versione stampabile
Argomenti:
anief
soloformazione