Anief Sicilia, verso un nuovo orizzonte: la capillarizzazione territoriale in tutti i comuni dell’isola.

di redazione
ipsef

item-thumbnail

comunicato – In Sicilia pulsa forte un cuore: quello sindacale dell’Anief. Ed è da Palermo, città in cui è stato fondato il sindacato, che si riparte per una nuova scommessa che investirà capillarmente l’isola e l’intera penisola. 

A dimostrarlo sono i numeri della crescita del giovane sindacato, basti pensare che al terzo consiglio regionale, tenutosi da poco, hanno presenziato oltre 300 persone tra collaboratori, avvocati, terminali associativi e rappresentanti sindacali.
Ed è proprio grazie alla motivazione di tanti insegnanti e personale ata che credono in un progetto ambizioso: cambiare in meglio la scuola. Infatti, il giovane sindacato, diventato rappresentativo a seguito del rinnovo delle Rsu, si accinge a sedersi al tavolo delle trattative nazionali, regionali e provinciali.
Dalle proiezioni giunte dal territorio nazionale, il risultato si attesta sul 6,5% , complessivamente, tra i voti espressi nelle 5 mila scuole dove è stata presentata la lista Anief, si sono superati le 60 mila preferenze: 11 mila in Sicilia, 9 mila in Lombardia e Campania, le tre regioni che raccolgono la metà dei voti.
<La Sicilia – sottolinea Giovanni Portuesi, vice presidente Anief Sicilia – è terra da sempre d’innovazione e di vento di cambiamento, basta dare un occhio alla storia, ed è proprio dal recente passato da cui partono i nostri primi successi: in regione contiamo la bellezza di 235 rappresentanti sindacali, 459 terminali associativi. E’ un dato brillante, ma che non ci fermerà nel processo di miglioramento e di consolidamento sindacale nelle scuole. Crediamo fortemente che è giunta l’ora di cambiare le regole e di sederci con determinazione ai tavoli sindacali, sia quelli nazionali, sia regionali e provinciali. Abbiamo uno spirito combattivo che ci permetterà di entrare non solo formalmente negli istituti scolastici, ma di diventare parte attiva e integrante di tutti i processi dell’istruzione, dal reclutamento alla contrattazione d’istituto, senza tralasciare il contenzioso che sempre più spesso discrimina nei fatti i docenti e il personale Ata>.
Il giovane sindacato Anief punta in alto, ed è già in atto una programmazione regionale che consentirà di radicalizzare ancora di più la presenza territoriale nelle varie province, non solo siciliana, ma anche e soprattutto nazionale.
Versione stampabile
Argomenti:
anief banner
soloformazione