Anief Sicilia incontra il nuovo direttore generale per un’informativa sugli organici

Stampa

Anief – Confermati i ricorsi per cui è ancora possibile aderire per i 500 vincitori dell’ultimo concorso per primaria e infanzia ancora non assunti, e avverso la nuova circolare ministeriale sugli organici, mentre si attende, a giugno, il giudizio di ottemperanza per l’organico di sostegno incrementato di sole 122 unità rispetto alle 7 mila chieste dai legali del sindacato.

Saranno 11.628 i posti di sostegno in organico di diritto su 58.793 di cui 4.394 in potenziamento accresciuto di sole 45 unità per la scuola dell’infanzia

Si ricorda che per i posti ancora non assegnati ai vincitori dei concorsi 2016, è possibile aderire al ricorso al Giudice del Lavoro promosso da Aniefal seguente link

Si è svolto ieri l’incontro sindacale tra la delegazione ANIEF Sicilia e il neo direttore dell’USR Dott. S. Suraniti. Il giovane sindacato rappresentativo è stato convocato in via telematica per ottenere l’informazione sindacale sugli organici della regione per l’a.s. 2020/2021.

Giovanni Portuesi, segretario generale nazionale e vice-presidente Sicilia, ha dato il benvenuto al neo direttore con l’augurio di un proficuo lavoro e di una fattiva collaborazione tra le parti per risolvere i nodi strutturali che da troppo tempo rimangono irrisolti nell’isola. L’incontro è avvenuto in sede separata con gli altri sindacati firmatari di contratto per loro precisa richiesta.

ANIEF ha posto sul tavolo una serie di questioni: in primo luogo, la richiesta di un piano programmatico, d’intesa con l’assessorato regionale all’istruzione, per portare il tempo pieno in Sicilia alle percentuali di diffusione da anni presenti nel nord Italia.

La seconda richiesta ha riguardato gli insegnanti di Geografia A21 e la relativa formazione delle cattedre segnalando che, ancora, molti DS assegnano le ore a docenti di altra materia di fatto precludendo l’insegnamento agli abilitati in geografia nonché la diminuzione di posti in vista delle immissioni in ruolo; è stato ricordato come, già lo scorso 20 febbraio, ANIEF Sicilia aveva diffidato l’USR con apposito nota affinché gli USP provinciali vigilassero sul corretto operato dei DS.

ANIEF ha poi denunciato il protrarsi delle mancate assunzioni dei docenti di Infanzia e Primaria da GM 2016 dove permangono ancora 193 aspiranti nelle GM infanzia e 316 nella primaria chiedendo con forza una soluzione a breve e per i quali Anief nazionale ha avviato un ricorso al giudice del lavoro per far attribuire il ruolo entro il termine indicato dal bando di concorso.

Particolare attenzione è stata rivolta agli organici di sostegno ed alla questione del protrarsi della prassi deleteria dei posti in deroga; ANIEF ha informato il Dott. Suraniti che il giovane sindacato ha ottenuto sentenza TAR di annullamento degli organici sostegno per la regione Sicilia ormai definitiva e il cui giudizio di ottemperanza si svolgerà a giugno insistendo perché si faccia una puntuale verifica delle ore di sostegno assegnate a ciascun alunno con certificazione di disabilità e su quella base si faccia la richiesta di ulteriore organico al MI pena l’impugnazione degli organici anche per il prossimo a.s. che è già stata avviata.

Il giudizio complessivo sugli organici per l’a.s. 2020/2021 non può essere positivo – afferma Giovanni Portuesi – perché registriamo una diminuzione, seppur minima, di posti comuni in OD rispetto allo scorso anno ma soprattutto perché continua a rimanere irrisolto il nodo degli organici di sostegno. I 122 posti in più di sostegno in OD per il prossimo anno sono una goccia nel mare dei posti in deroga totali che continuano a ad aumentare di anno in anno avendo raggiunto la percentuale stratosferica del 69% rispetto all’OD. Chiediamo, inoltre, che si faccia una verifica puntuale di tutti i posti creati a seguito di sentenze definitive perché quei posti, per espressa previsione di legge, devono necessariamente essere trasformati in posti in OD. L’obiettivo deve essere di trasformare almeno il 50% degli attuali posti in deroga in OD”.

“La situazione è grave. Bisogna subito adeguare l’organico di fatto a quello di diritto, dichiara Nicoletta Maranzano, presidente regionale Anief Sicilia. L’inclusione scolastica sembra essere una chimera, un’espressione priva di significato. La drammatica situazione del sostegno è sotto gli occhi di tutti. Nell’ultimo quadriennio i posti in deroga sono raddoppiati, toccando in Sicilia quasi gli 8 mila, mentre dal 2017 gli organici di diritto sono immutati, sebbene i rapporti Istat certifichino un aumento delle certificazioni degli alunni con disabilità. A nulla è servita l’ultima riforma del sostegno.”

L’incontro si è concluso con la disponibilità del Direttore dell’USR di riportare quanto segnalato dall’ANIEF al MINISTERO DELL’ISTRUZIONE.

Posti interi 20/21 Posti Sostegno Posti Potenziamento conferme aa.pp. Ulteriori posti di potenziamento scuola infanzia
Agrigento 5334 795 446 4
Caltanissetta 3481 717 215 2
Catania 12693 2.880 969 11
Enna 2289 428 167 2
Messina 7327 1.446 553 5
Palermo 14047 2.705 1069 10
Ragusa 3892 544 300 3
Siracusa 4852 981 371 4
Trapani 5058 1.132 304 4
Totale 58973 11.628 4.394 45

 

 

Stampa