Anief: Sì ai concorsi, ma troviamo anche altre soluzioni per stabilizzare i precari

Stampa

Anief – Il presidente nazionale dell’Anief, il professore Marcello Pacifico, è intervenuto in un’intervista all’interno della trasmissione di 19 LIVE. Tanti gli argomenti trattati. Pacifico: Il concorso deve essere lo strumento primo per selezionare il personale, ma rispetto a un numero così esorbitante di supplenti dobbiamo trovare delle soluzioni che vadano a confermare il personale precario

Marcello Pacifico, presidente nazionale del giovane sindacato Anief, è intervenuto in un’intervista all’interno della trasmissione di 19 LIVE. Tanti gli argomenti trattati.

Per quanto riguarda l’organico dei docenti, Pacifico ha affermato che “intanto in questo momento abbiamo avuto dal ministero l’autorizzazione ad assumere 70mila precari in più, ma il problema è che ne avremo 250mila da assumere per far iniziare l’anno scolastico, perché le graduatorie da cui si può assumere per il ruolo sono deserte e avremo dunque il record di precariato. Pur avendo migliaia e migliaia di insegnanti precari. Bisogna dire che sta per avvenire un’inversione di tendenza: per anni si è pensato alla scuola come a una spesa, forse adesso si può pensare alla scuola come a un investimento. La scuola italiana ha perso più di 300mila posti, 15mila plessi. Oggi” soprattutto rispetto al problema del Coronavirus e il relativo distanziamento necessario “abbiamo bisogno di spazi. Negli ultimi 12 anni abbiamo perso 15mila plessi, 4mila sedi di presidenza. Oggi bisogna capire che la scuola è un argomento importantissimo per garantire un futuro ai nostri studenti”.

Alla domanda sul perché non si riesca a mettere fine al problema della stabilizzazione, il sindacalista autonomo ha affermato che “bisogna sì puntare sui concorsi, vanno bene, il concorso deve essere lo strumento primo per selezionare il personale, ma rispetto a un numero così esorbitante di precari, un docente su 4, dobbiamo trovare delle soluzioni che vadano a confermare questo personale. La call veloce non ha funzionato. Concludo con un appello: abbiamo le Gps, le graduatorie da cui verranno chiamati i docenti per le supplenze? Bene, assumiamoli nei ruoli”.

Stampa

Preparazione concorsi, TFA e punteggio in graduatoria con CFIScuola!