Pensioni, Anief denuncia: Quota 103 penalizza i lavoratori, mentre i dipendenti dell’Esercito possono avere il riscatto gratuito dei contributi dal 1973

WhatsApp
Telegram

È un crescere di polemiche sul pensionamento anticipato che il Governo intende approvare nella Legge di Bilancio 2023 per evitare il ritorno della Legge Fornero: le penalizzazioni che si stanno approvando, infatti, non piacciono al sindacato.

Ad iniziare dall’Anief, per il quale i lavoratori che aderiranno a Quota 103 saranno penalizzati. Come pure chi si avvarrà di Opzione Donna. Per non parlare delle discriminazioni che si perpetrano nella scuola, dove solo una parte dei docenti, quelli a contatto con i bambini più piccoli, può aderire all’Ape Sociale. E rimane anche illogico il mancato riscatto gratuito degli anni universitari che hanno portato alla laurea, alle specializzazioni e al dottorato di ricerca.

Intervistato dall’agenzia Teleborsa, il presidente Anief, Marcello Pacifico, sostiene che “alla fine, dopo Quota 100 e 102, si sta approvando Quota 103, che però penalizza i lavoratori”, perché porta assegni di quiescenza ridotti. E nemmeno di poco. “Certo – continua si evita la Fornero, ma nel frattempo non riusciamo a capire per quale motivo, ad esempio, i dipendenti dell’Esercito italiano”, non toccati dalla riforma Fornero, “possono avere il riscatto gratuito dei contributi dal 1973 e invece gli altri dipendenti pubblici in questi 50 anni sono stati penalizzati. In Anief pensiamo che sia arrivato il momento almeno di fare questo passo”, spiega il sindacalista, quindi in perfetta sintonia con il presidente dell’Inps Pasquale Tridico.

Secondo il leader dell’organizzazione sindacale rappresentativa, “c’è anche un problema sulle perequazioni delle pensioni: nel momento in cui si va sempre più verso un sistema contributivo, non si può penalizzare chi ha pagato di più, ma bisogna tenere conto che chi ha pagato” tutti i contributi previdenziali per decenni “ha diritto ad avere una giusta pensione insieme a tutti gli altri lavoratori”.

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur