Anief: call veloce da graduatorie di istituto e conferma ruoli per chi ha superato anno di prova

Stampa

Così rilancia il giovane sindacato alle dichiarazioni della ministra dell’Istruzione Lucia Azzolina rilasciate a ‘Il Fatto Quotidiano’ sulla chiusura delle GaE e sui diplomati magistrale.

Per Marcello Pacifico, presidente Anief, bisogna assumere nei ruoli e da subito dalle attuali graduatorie da cui si sono chiamati i docenti e che ora sono state trasformate in provinciali, mentre si deve pensare a un concorso straordinario anche per il personale dell’infanzia e della primaria, dove ci sono 16 mila posti vacanti. Non è mai successo che si facciano concorsi alterni per grado di scuole e questo la ministra dell’Istruzione, Lucia Azzolina, lo sa. Inoltre il problema del licenziamento di 7 mila maestre che hanno superato l’anno di prova non è ancora risolto, basterebbe recepire il parere dell’ex presidente di Cassazione, Michele De Luca, e garantire la continuità didattica, rispettando il merito dimostrato.

Comunque, ad oggi, “la riapertura delle GaE, come fatto e mai voluto dai ministri Mariastella Gelmini e Francesco Profumo, non è dovuta alla volontà di chi detiene le chiavi di viale Trastevere, ma di chi capisce che quando si hanno 8 mila docenti inseriti in GaE e 200 mila docenti chiamati come supplenti, il problema è proprio quello di riaprire le GaE da dove vengono chiamati per il 50% dei posti e non di esaurirle. Perché altrimenti la supplentite rimarrà per sempre”, conclude il sindacalista autonomo.

Stampa

Con i 24 CFU proposti da Mnemosine puoi partecipare al Concorso. Esami in un solo giorno in tutta Italia