ANF: differenza tra nucleo familiare e famiglia anagrafica

di Lucrezia Di Dio

item-thumbnail

Chi fa parte del nucleo familiare ai fini del calcolo dell’assegno al nucleo familiare e come capire la differenza con la famiglia anagrafica?

Buongiorno,
Ho un dubbio: a fini ANF, fanno parte del mio nucleo familiare anche i miei genitori presso cui ho residenza (sia io che i miei figli abbiamo residenza con mio padre e mia madre)?
Invece, a fini ISEE, se non sbaglio, faccio cumulo con loro, è corretto?
Grazie in anticipo,

L’Assegno per il nucleo Familiare (ANF) è un sostegno economico erogato dall’INPS per le famiglie dei lavoratori dipendenti, dei titolari delle pensioni e delle prestazioni economiche previdenziali da lavoro dipendente e dei lavoratori assistiti dall’assicurazione contro la tubercolosi.

I nuclei familiari devono essere composti da più persone e il reddito complessivo deve essere inferiore a quello determinato ogni anno dalla legge.

Da chi è composto il nucleo familiare per gli ANF?

L’ANF spetta per nucleo familiare che può essere composto da:

  • il richiedente lavoratore o il titolare della pensione;
  • il coniuge/parte di unione civile che non sia legalmente ed effettivamente separato o sciolto da unione civile, anche se non convivente, o che non abbia abbandonato la famiglia. Gli stranieri residenti in Italia, poligami nel loro paese, possono includere nel proprio nucleo familiare solo la prima moglie, se residente in Italia;
  • i figli ed equiparati di età inferiore a 18 anni, conviventi o meno;
  • i figli ed equiparati maggiorenni inabili, purché non coniugati, previa autorizzazione;
  • i figli ed equiparati, studenti o apprendisti, di età superiore ai 18 anni e inferiore ai 21 anni, purché facenti parte di “nuclei numerosi”, cioè nuclei familiari con almeno quattro figli tutti di età inferiore ai 26 anni, previa autorizzazione;
  • i fratelli, le sorelle del richiedente e i nipoti (collaterali o in linea retta non a carico dell’ascendente), minori o maggiorenni inabili, solo se sono orfani di entrambi i genitori, non hanno conseguito il diritto alla pensione ai superstiti e non sono coniugati, previa autorizzazione;
  • i nipoti in linea retta di età inferiore a 18 anni e viventi a carico dell’ascendente, previa autorizzazione.

Nucleo familiare diverso da famiglia anagrafica

La famiglia anagrafica è quella che troviamo indicata nello stato di famiglia in cui sono indicati tutte le persone conviventi legate da un vincolo di parentela, affettivo, ti tutela ecc…

Nel nucleo familiare, invece, rientrano anche soggetti non conviventi, a patto che siano a carico ai fini IRPEF e tutti i soggetti conviventi che siano a carico ai fini Irpef.

Se i suoi genitori, quindi, sono presenti nel suo stato di famiglia ai fini ANF fanno parte del suo nucleo familiare, se non ne fanno parte allora non avranno peso ai fini degli assegni al nucleo familiare pur avendo la residenza a casa loro. Come fare a saperlo? Basta andare in Comune e richiedere il suo Stato di famiglia, se siete presenti solo lei e i suoi figli, la situazione è abbastanza chiara, ai fini ANF dovrà dichiarare soltanto lei e i suoi figli, altrimenti anche i suoi genitori (e i loro redditi).

In ogni caso, pur convivendo può variare il suo stato di famiglia.

Invia il tuo quesito a [email protected]

I nostri esperti risponderanno alle domande in base alla loro rilevanza e all'originalità del quesito rispetto alle risposte già inserite in archivio

Versione stampabile