Andreoni: “La cattedra non è solo uno stipendio, Per insegnare latino e greco occorre una conoscenza perfetta”

WhatsApp
Telegram

GB – Per insegnare il latino e greco occorre una preparazione seria e perfetta e i giovani laureati non sempre sono meritevoli.

A dichiararlo è Emanuela Andreoni, docente di materie letterarie all’Università Roma 3, che si è occupata per anni della selezione dei nuovi insegnanti di tutto il Lazio. Quest’anno si occupa degli aspiranti docenti che frequentano i PAS.

GB – Per insegnare il latino e greco occorre una preparazione seria e perfetta e i giovani laureati non sempre sono meritevoli.

A dichiararlo è Emanuela Andreoni, docente di materie letterarie all’Università Roma 3, che si è occupata per anni della selezione dei nuovi insegnanti di tutto il Lazio. Quest’anno si occupa degli aspiranti docenti che frequentano i PAS.

Per insegnare ci vuole passione, dice la professoressa, la cattedra non è solo uno stipendio: "Io mi rendo conto che ottenere una cattedra garantisce uno stipendio e, per carità, va rispettata l’ansia di conquistarsi una rendita. Ma l’insegnamento non dovrebbe essere solo una busta paga, dovrebbe contemplare passione, entusiasmo, capacità di motivare gli studenti e gioia nel veder crescere in loro l’amore per il sapere".

Il latino e greco servono anche per lo studio dell’inglese: "Lo si apprende e lo si capisce meglio se disponiamo di una buona conoscenza del latino e del greco che all’inglese hanno fornito numerosi vocaboli: riandare al significato originario delle parole ci mette in condizione di rievocare miti, immagini, modelli letterari, modi di vivere, e tutto questo forma cultura".

La Andreoni è poi decisa a battersi per il ripristino del latino studiato bene a cominciare dalle medie, a questo scopo sta organizzando un convegno di studiosi interessati a rivalutarlo.

 

WhatsApp
Telegram

TFA sostegno VII ciclo, corso di preparazione valido per preselettiva, scritto ed orale. Con esempi. Ultimi giorni a prezzo scontato