ANDIS, no ai rilevamenti biometrici per i DS

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Anche l’ANDIS ha deciso di rivolgersi al Senato per rinnovare l’appello a modificare il comma 4 dell’art. 2 del DDL 920-B, nella parte in cui prevede la rilevazione della presenza dei dirigenti scolastici con sistemi di verifica biometrica e di videosorveglianza.

L’ANP ha rivolto la stessa richiesta al Senato.

L’associazione lamenta la mancanza di dati sulle assenze dei dirigenti scolastici che possano giustificare la misura ed inoltre ribadisce che i DS non hanno orario fisso e molti hanno diverse sedi.

Infine “segnala ancora che la norma presenta un ulteriore profilo di incostituzionalità in quanto viola il principio di uguaglianza, introducendo una evidente disparità di trattamento sia tra dirigenti scolastici e personale docente che tra dirigenti scolastici e dirigenti di altre pubbliche amministrazioni (magistrati, avvocati e procuratori di stato, professori e ricercatori universitari…), categorie escluse dall’accertamento.”

Ecco perché “l’ANDIS chiede agli Onorevoli Senatori della Repubblica di approvare un emendamento che escluda anche i dirigenti scolastici dalle misure di verifica biometrica della presenza”.

Ultimo appello ai Senatori della Repubblica

Versione stampabile
anief banner
soloformazione