ANDIS, Dirigenti Scolastici: non piu’ rinviabile la modifica del D.Lgs.81

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Ufficio stampa ANDIS – Una delegazione dell’ANDIS, composta dal Presidente Paolino Marotta e dai componenti del Direttivo nazionale Gregorio Iannaccone e Rossella De Luca, è stata ricevuta nel Salone Nord del Ministro dal Dott. Luigi Fiorentino, Capo di Gabinetto del Ministro Fioramonti.

All’incontro hanno preso parte anche il Vice Capo di Gabinetto Rocco Pinneri, il Responsabile Ufficio Relazioni Sindacali Tonino Proietti, la Dirigente dell’Ufficio II Dirigenti scolastici Sabrina Capasso.

Il Presidente Marotta ha presentato le proposte che il Direttivo dell’Associazione avanza al Ministro e alla Vice Ministra per il superamento di alcune criticità di cui soffre il sistema nazionale di istruzione e formazione:
– coprire i posti vacanti (docenti, DSGA, assistenti amministrativi, collaboratori scolastici);
– promuovere il miglioramento delle competenze didattiche dei docenti;
– equiparare le retribuzioni del personale alla media europea;
– valorizzare il ruolo e le funzioni del dirigente scolastico;
– modificare la legge 56/2019 nella parte in cui prevede il controllo della presenza dei dirigenti scolastici e dei collaboratori scolastici con sistemi biometrici e di videosorveglianza;
– porre mano alla stesura del Testo Unico e alla riforma degli Organi Collegiali;
– istituire un middle management con figure di staff stabili e incardinate nell’assetto organizzativo della scuola;
– operare una consistente semplificazione amministrativa in modo da alleggerire il carico di incombenze che grava sulle scuole;
– potenziare la piattaforma SIDI perchè diventi il portale unico dell’Istruzione, in modo da ridurre al minimo le richieste di dati alle scuole da parte del MIUR o di altre amministrazioni.

Il tema più dibattuto è stato quello delle responsabilità che gravano sui dirigenti scolastici in materia di sicurezza. Al riguardo il Presidente Marotta ha illustrato la proposta che l’ANDIS nei prossimi giorni depositerà presso le competenti Commissioni Parlamentari per chiedere che si approvi in tempi brevi un provvedimento di modifica degli artt. 17 e 18 del D.Lgs.81/08, in modo da sollevare i dirigenti scolastici dalla qualifica di “datori di lavoro” e ridefinire, in modo chiaro e univoco, le responsabilità in
capo agli Enti proprietari.

Al termine del cordiale incontro è intervenuta per un breve saluto la Vice Ministra Anna Ascani.

Versione stampabile
anief banner
soloformazione