Andava in piscina invece che a scuola, arrestato dalla Guardia di Finanza

Stampa

Un impiegato di un istituto scolastico di Villa San Giovanni (RC) è stato arrestato, in flagranza di reato dai finanzieri della Compagnia di Reggio Calabria per false attestazioni o certificazioni e di truffa aggravata ai danni dello Stato. Ne parla l’Ansa.

L’impiegato si sarebbe allontanato più volte arbitrariamente dal proprio posto di lavoro per recarsi quotidianamente in piscina.

Dall’attività di osservazione, pedinamento e controllo, i finanzieri hanno accertato gli allontanamenti nonostante l’impiegato risultasse presente al lavoro e senza che fosse stato in qualche modo autorizzato. In un’occasione, le assenze sono state giustificate con autocertificazioni e certificazioni mediche risultate false, redatte usando indebitamente l’intestazione e le sottoscrizioni di una clinica cittadina.

All’impiegato saranno applicati, dall’amministrazione di appartenenza, i provvedimenti previsti dalla legge “Madia” per l’interruzione del rapporto di impiego.

Stampa

Eurosofia, scopri un modo nuovo e creativo per approcciarti all’arte: “Il metodo del diario visivo” ideato da Federica Ciribì