Andava a scuola in bici, studente 14enne muore investito da un tram a Milano. Il sindaco Sala: “Lutto cittadino”

WhatsApp
Telegram

Un ragazzino di 14 anni è morto investito da un tram a Milano. Lo studente minorenne stava pedalando sulla sua bicicletta per andare a scuola. Lo schianto è avvenuto alle 8,15 in una zona centrale della città.

Il sindaco Beppe Sala, che ha annullato tutti gli impegni pubblici in agenda per la giornata, ha annunciato il lutto cittadino: Oggi per Milano è un giorno molto triste. Sto seguendo con dolore la tragedia di via Tito Livio e il mio pensiero è rivolto alla famiglia del ragazzo. Fin da ora annuncio che proclameremo una giornata di lutto cittadino”.

Il ragazzino stava andando a scuola: studiava in un liceo scientifico della città: “Siamo sconvolti – dicono all’Ansa dalla direzione dell’istituto – è una tragedia”.

La tragedia ha colpito profondamente anche i compagni del ragazzino: “Si è saputo cosa era accaduto alla seconda ora – dice una ragazza – e scendendo abbiamo visto il fratello in lacrime. Anche lui è un nostro compagno, ma in quinta”.

“Questi drammi potrebbero essere evitati semplicemente utilizzando sui mezzi pubblici, come accade in Germania e in altri Paesi europei, dei sistemi di sicurezza a frenata parziale automatica”, è il commento di Domenico Musicco, presidente di Avisl Onlus (Associazione Vittime Incidenti Stradali, sul Lavoro e Malasanità

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur