Argomenti Consulenza fiscale

Tutti gli argomenti

Andare prima in pensione con il riscatto laurea, non sempre è possibile

Stampa

Non sempre il riscatto laurea permette un considerevole anticipo della pensione e proprio per questo potrebbe non essere conveniente.

Non sempre riscattare gli anni di studio universitario porta ad un effettivo vantaggio in ambito previdenziale. Cerchiamo di capire il perchè rispondendo ad una nostra lettrice che ci scrive:

Buongiorno ho 58 anni e 32 anni di contributi. Mi converrebbe riscattare due anni di laurea per poter andare in pensione prima? E quanto mi costerebbe? Grazie

Pensione prima con il riscatto laurea?

Il riscatto degli anni di studio universitario che hanno portato al conseguimento della laurea ha una convenienza, visto anche il prezzo non proprio bassissimo richiesto per ogni anno di riscatto, solo quando permette di anticipare la pensione rispetto a quella di vecchiaia.

Nel suo caso, le mancherebbero 9 anni per raggiungere i 67 anni necessari per accedere alla pensione di vecchiaia e circa 10 anni per maturare i 41 anni e 10 mesi (più 3 mesi di finestra di attesa per la decorrenza della pensione) necessari per la pensione anticipata.

Materialmente questo significa che riscattando i due anni di laurea potrebbe accedere al pensionamento anticipato a 66 anni anticipando, di fatto, di un anno quello di vecchiaia. Ora, visti i costi non contenuti deve essere lei a valutare se un anno di anticipo convenga per il prezzo che le andranno a richiedere per il riscatto dei due anni.

Il costo, se procede con il riscatto agevolato (ma nel suo caso, visto che ha contributi versati prima del 1996 questo comporterebbe lo scegliere l’opzione contributiva per la liquidazione della pensione, meno conveniente) è di 5200 euro circa per ogni anno riscatto. Con il riscatto tradizionale, che lascerebbe il calcolo della sua pensione nel sistema misto, il costo sarebbe più alto ma non si quantificarglielo.

Se intende accedere all’opzione donna, in caso venisse prorogata nuovamente, le anticipo che optando per l’opzione contributiva imposta dal riscatto light si precluderebbe la possibilità: il riscatto light con l’opzione donna va richiesto contestualmente alla domanda di pensione, pena la reiezione della domanda di pensione stessa.

Stampa
Consulenza fiscale

Invia il tuo quesito a [email protected]
I nostri esperti risponderanno alle domande in base alla loro rilevanza e all'originalità del quesito rispetto alle risposte già inserite in archivio.

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur