Ancora violenza sui docenti, maestra presa a schiaffi dai genitori di un alunno a Napoli: colpita anche con un portapenne di metallo

WhatsApp
Telegram

Uno sconcertante episodio di violenza ha scosso una scuola dell’infanzia a Napoli. Intorno alle ore 10 di oggi, martedì 26 settembre, in pieno orario di lezioni, i genitori di un bimbo hanno aggredito una maestra, causandole ferite che hanno necessitato di cure mediche.

Sul luogo sono immediatamente arrivati i carabinieri della compagnia di Napoli Bagnoli. La maestra, una donna di 59 anni, è stata prontamente trasportata all’ospedale San Paolo di Fuorigrotta. Le è stato diagnosticato uno choc emotivo e una contusione cranica, il suo periodo di guarigione è stimato in 5 giorni.

Le ragioni dietro questo gesto ignobile sono ancora da chiarire. I militari sono attualmente impegnati in un’indagine approfondita per far luce sulla dinamica dell’evento. Stando a prime informazioni, la maestra avrebbe ricevuto uno schiaffo e sarebbe stata colpita da un portapenne di metallo lanciato contro di lei. Si vocifera che l’aggressione sia stata provocata da un disaccordo sui metodi di insegnamento adottati dalla maestra, ma queste sono al momento solo ipotesi.

Ancora una volta, un episodio del genere solleva numerose preoccupazioni riguardo la sicurezza all’interno delle istituzioni educative, luoghi dove dovrebbe regnare un clima di rispetto.

WhatsApp
Telegram

“Percorsi abilitanti 30 CFU ai sensi dell’art. 13 del DPCM 04/08/2023”.  Hai tempo solo fino al 27 giugno 2024. Contatta Eurosofia