04 Agosto 2020 - Aggiornato alle 10:25

Ancora un’estate calda per il mondo della scuola. Lettera

Lettera

Inviato da Antonio Tremori – Quello che sta avvenendo in questi giorni è gravissimo,migliaia di docenti sono stati umiliati dalla politica del MIUR, per l’ennesima volta negli anni la compilazione per la domanda per incarichi e supplenze si sta trasformando in un vero incubo per i docenti precari.

Il sistema è in tilt, il MIUR cambia le carte in tavole durante lo svolgimento della compilazione della domanda, un esempio la riformulazione della preferenza indicata al punto diciassette del modulo previsto sulle istanze on line del ministero.

Tutto questo è inaccettabile, lo stesso dicasi per l’ informativa del ministro oggi alla camera, un riassunto privo di contenuti e di idee, a Settembre se non ci sarà un piano B il sistema scolastico italiano imploderà accerchiato dall ‘emergenza COVID e dalla mancanza di insegnanti . Non è catastrofismo ma la verità , spero di essere smentito dai fatti…

Ritorno a scuola. Il 14 settembre il riavvio in sicurezza, previsti nuovi spazi alternativi. Segui i corsi di Eurosofia sugli adeguamenti necessari