Ancora una vittoria in tribunale per i precari assistiti dal PRC

di Lalla
ipsef

Vito Meloni – Il Tribunale di Milano ha riconosciuto ad un docente precario il diritto al risarcimento del danno per la reiterazione dei contratti a tempo determinato, condannando in tal senso il MIUR.

Vito Meloni – Il Tribunale di Milano ha riconosciuto ad un docente precario il diritto al risarcimento del danno per la reiterazione dei contratti a tempo determinato, condannando in tal senso il MIUR.

La sentenza si aggiunge alle altre nove sentenze emesse dai tribunali di Roma e Tivoli, queste ultime per il riconoscimento degli scatti biennali. I ricorsi sono stati tutti promossi grazie alla collaborazione tra il Dipartimento Scuola del Partito della Rifondazione Comunista e due studi legali – lo Studio Legale Ariganello, Artusa, Sgro e lo Studio Legale Faranda, Crupi, Dell’Alpi – che si sono resi disponibili a prestare assistenza legale rinunciando di fatto al proprio compenso.

Le sentenze riconfermano un orientamento giurisprudenziale ormai consolidato, incoraggiano il PRC a proseguire nella sua azione politica a tutela dei precari della scuola e lasciano ben sperare per le decine di ricorsi che dovranno essere decisi nel prossimo futuro in diversi tribunali.

L’iniziativa legale è per il PRC solo un aspetto della battaglia più complessiva per il superamento della piaga del precariato attraverso l’immissione in ruolo dei precari su tutti i posti disponibili e vacanti.

*Responsabile nazionale scuola PRC

Versione stampabile
anief
soloformazione