Ancora un crollo nelle scuole di Catania: soffitto cede in un istituto alberghiero e investe in pieno una cattedra

WhatsApp
Telegram

Ancora un crollo delle strutture scolastiche a Catania. Dopo quello accaduto al liceo scientifico Boggio Lera, oggi due casi: il primo si è verificato al liceo scientifico Galileo Galilei con una plafoniera piena d’acqua che ha ceduto e ferito lievemente uno studente, l’altro, invece, si è verificato all’istituto alberghiero Wojtyla. Il crollo ha investito in pieno una cattedra, fortunatamente, anche in questo caso, nelle ore serali.

In una nota scritta dai rappresentanti sindacali Nino De Cristofaro (COBAS Scuola), Francesco Tomasello (CUB Scuola) e da Claudia Urzì (USB P.I Scuola) si chiede un incontro con il sindaco Salvo Pogliese.

“Sindaco Pogliese, lei e la sua amministrazione cosa avete fatto per la messa in sicurezza delle scuole? – chiedono i docenti-. Vi siete limitati a sospendere le attività didattiche, lasciando studenti e docenti a casa e costringendo il personale Ata, in particolare collaboratori/trici scolastici, ad essere presente a scuola, rischiando la propria incolumità fisica, per permettere quelle attività di verifica dello stato dei luoghi che, visti i risultati, evidentemente non sono state svolte nelle modalità opportune. Parliamo dei crolli avvenuti al Boggio Lera e all’Alberghiero (ma tante altre scuole versano in condizioni di disagio), fra non molto parleremo del freddo e dei​ riscaldamenti che non funzionano”.

WhatsApp
Telegram

ASUNIVER e MNEMOSINE, dottorato di ricerca in Spagna: cresci professionalmente e accedi alla carriera universitaria con tre anni di congedo retribuito