Ancora oltre mille scuole senza un dirigente scolastico

WhatsApp
Telegram

GB – Il MIUR ha emanato il decreto 524 con cui stabilisce la consistenza degli organici dei direttori dei servizi, il numero dei responsabili del funzionamento organizzativo, amministrativo, finanziario e didattico  del sistema di istruzione pubblico statale.

GB – Il MIUR ha emanato il decreto 524 con cui stabilisce la consistenza degli organici dei direttori dei servizi, il numero dei responsabili del funzionamento organizzativo, amministrativo, finanziario e didattico  del sistema di istruzione pubblico statale.

In base a quanto descritto nel decreto:
 

  • nel prossimo anno ci saranno 8.513 istituti scolastici funzionanti, di cui 475 sottodimensionati e affidati a dirigenti reggenti. Alle istituzioni scolastiche si aggiungono 56 CPIA che saranno attivati in 8 regioni (Lombardia 19, Piemonte 10, Toscana 8, Emilia Romagna 7, Puglia 5, Friuli Venezia Giulia 4, Veneto 2, Umbria 1)  per un totale di 8.094 posti di dirigente scolastico che potranno essere coperti con incarichi a tempo indeterminato;
  • rispetto al corrente anno scolastico (8.642),le scuole autonome perdono 129 istituti. Le scuole dimensionate saranno 8.038 invece di 8.047, 9 in meno, mentre quelle sottodimensionate saranno 475 invece di 595, 120 in meno. In 10 regioni non vengono istituiti i CPIA (Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Lazio, Liguria, Marche, Molise, Sardegna e Sicilia);
  • nell’anno scolastico 2014/15 i posti di dirigente scolastico vacanti saranno oltre 940, per effetto dei pensionamenti che saranno 764, per effetto dell’abrogazione dell’istituto del mantenimento in servizio per cui sono state avanzate 165 richieste, e anche per effetto della mancata copertura – già dall’anno scorso – dei posti disponibili per esaurimento dei vincitori di concorso.

Anche se fossero immessi nei ruoli dei dirigenti scolastici le poche centinaia di vincitori e gli idonei del concorso a preside, rimarrebbero vacanti la metà dei posti, per cui le reggenze riguarderanno qualcosa come 1000 scuole, considerato anche che la  norma contenuta nel DL 90/14 sul divieto del mantenimento in servizio dei pubblici dipendenti oltre i 65 anni constringerà molti dirigenti al pensionamento. La situazione potrebbe essere risolta con l’attivazione delle procedure concorsuali per i dirigenti scolastici prevista dal DL 104/13, prevista per fine anno.

Stessa situazione riguarda i DSGA, che risultano reggenti in molte scuole, anche se altri sono rimasti senza sede a causa del dimensionamento, e per i quali si è in attesa del concorso, annunciato ma di cui si è ancora in attesa di notizie.
 

WhatsApp
Telegram

Concorso ordinario infanzia e primaria incontri Zoom di supporto al superamento della prova scritta. Affidati ad Eurosofia