ANCoDiS, Collaboratori dei DS incontrano Sen. Pittoni: le proposte

di redazione
ipsef

item-thumbnail

comunicato – Giovedi 11 aprile una delegazione di Ancodis ha incontrato il Presidente della VII Commissione Cultura, Sen. Mario Pittoni, al quale ha presentato un documento con indicati temi e proposte che sono ritenuti fondamentali per il lavoro e la funzione dei Collaboratori dei DS nominati ai sensi del comma 5, art. 25 del D. Lvo 165/2001 e del comma 83, art. 1 Legge 107/2015.

Nel documento si evidenzia l’importanza del ruolo dei Collaboratori dei DS nella organizzazione e gestione di ciascuna autonoma Istituzione scolastica, il lavoro nella collaborazione con i DS ed i DSGA, l’assenza di un formale riconoscimento contrattuale nel CCNL, il riconoscimento – oggi inadeguato – del servizio nel concorso per DS, il tema dell’esonero del 1° Collaboratore in tutte le scuole italiane a partire da quelle affidate a reggenza, la necessità di una formazione specifica sui temi relativi alla governance per quanti decidono di impegnarsi nel servizio della collaborazione.

“Abbiamo evidenziato – afferma il Presidente Rosolino Cicero – l’anomala condizione dei Collaboratori che, a venti anni dall’istituzione dell’autonomia scolastica, non possono più continuare a restare in un limbo nel quale siamo riconosciuti da docenti, genitori ed alunni per la quotidiana presenza e per l’importante lavoro che svolgiamo nelle scuole e non da parte dello Stato per il quale prestiamo servizio”.

In merito al tema delle scuole in reggenza che, seppur a seguito del concorso di DS dal prossimo anno scolastico si ridurranno ma non annulleranno (ne resteranno secondo le valutazioni di Ancodis almeno un migliaio), è stata avanzata la proposta innovativa di conferire – a partire dal prossimo anno scolastico ed in alternativa all’incarico di reggenza – un “incarico di gestione” in considerazione del fatto che un DS reggente di fatto affida la scuola al 1° Collaboratore “vicario” assumendone soltanto la legale rappresentanza.

Per quanto riguarda il tema della carriera, è stato proposto un riconoscimento con un punteggio aggiuntivo nelle graduatorie di istituto, nelle procedure di mobilità ed un punteggio più congruo a partire dal prossimo concorso per DS.

ANCODIS ha chiesto, inoltre, di attivare nei confronti del MIUR ogni azione utile affinché nel prossimo CCNL si ponga meritata attenzione ai Collaboratori con la definizione nell’Area docenti di un livello – cosiddetto middle management scolastico – caratterizzato da un proprio profilo, con la definizione di specifiche attività e mansioni, con la determinazione del trattamento economico e dell’indennità di funzione per chi sostituisce il DS nei diversi momenti dell’anno scolastico (estate inclusa).

Il Presidente Pittoni, nell’affermare di aver ben presente i temi posti, ha compreso il forte disagio rappresentato dai Collaboratori di ANCODIS dichiarandosi disponibile a far approfondire le proposte dai tecnici della Commissione.

ANCODIS prende favorevolmente atto di questa sensibilità ed auspica la meritata attenzione – oltre che dal MIUR – anche dal MEF, dal Ministero della Funzione Pubblica e dalle OO.SS…

La delegazione ANCODIS, al termine dell’incontro, ha ribadito al Presidente Pittoni che i Collaboratori andranno avanti nella rivendicazione dei diritti oggi negati, che continueranno a cercare il confronto con tutte le forze politiche disponibili all’ascolto ed aperte al confronto ed hanno ribadito, infine, la determinazione a continuare ad affermare il diritto di avere riconosciuta la loro professionalità e la piena esistenza nel sistema scolastico italiano.

Versione stampabile
Argomenti:
anief banner
soloformazione