Anche Toscana ok a mozione che non esclude bambini non vaccinati da scuola

WhatsApp
Telegram

Anche in Toscana votata una mozione che chiede alla Giunta regionale di “adoperarsi affinchè tutti i minori non vaccinati ma regolarmente iscritti e accettati possano giungere a conclusione” dell’anno scolastico 2017-2018.

La mozione chiede, inoltre, di “tenere presente l’esigenza di considerare l’anno scolastico 2017-2018 transitorio, per dare risalto alla divulgazione e alle opportune informazioni sui percorsi vaccinali alle famiglie“.

La mozione ha preso le mosse dall’iniziativa di Andrea Quartini, consigliere regionale M5s, a presentare l’atto anche Stefano Scaramelli (Pd), Paolo Sarti (Si Toscana a sinistra), Monica Pecori (gruppo misto-Tpt) e Manuel Vescovi (Ln), ai quali si era aggiunta in aula la firma di Serena Spinelli (Art.1-Mdp).

Lo scorso agosto, come riferisce l’ANSA, è stata approvata dal Consiglio comunale di Firenze una risoluzione con la quale si chiede al sindaco di “adoperarsi affinché tutti i minori non vaccinati ma regolarmente iscritti e accettati, possano giungere a conclusione dell’anno scolastico 2017/2018, senza alcuna interruzione di continuità educativa“. La risoluzione, aveva spiegato all’epoca la capogruppo del M5s, Silvia Noferi, “è stata redatta dalla Commissione Lavoro e Istruzione in seguito all’audizione dei comitati spontanei per la libertà vaccinale, durante la quale i genitori e i consiglieri di tutte le forze politiche, hanno considerato fondamentale la necessità di evitare l’allontanamento dalla scuola dell’infanzia dei bambini non vaccinati che il 10 marzo 2018 non saranno in regola. L’atto è stato fatto proprio anche dalla Commissione Sanità e Politiche sociali“.

Vaccini. La Raggi attacca la Lorenzin: la sua legge è caotica e i bambini hanno il diritto di andare a scuola.

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur