Giannelli: “Nessuno parla davvero di scuola, i problemi sono tanti”

WhatsApp
Telegram

Nel Decreto Aiuti bis spunta la figura del “docente esperto” che guadagnerà di più. L’inserimento del provvedimento, però, desta più di una perplessità e varie polemiche.

In questa strana, calda e mutevole campagna elettorale che stiamo vivendo – afferma Antonello Giannelli, presidente dell’ANP – nessuno parla di scuola e delle tante parole spese negli anni scorsi, durante i momenti più terribili della pandemia, non si trova traccia. Eppure, di ragioni ce ne sarebbero molte”.

Mentre il governo pensa al docente esperto,  Giannelli elenca i principali problemi di cui soffre la scuola italiana: “Dispersione scolastica implicita ed esplicita, esiti delle prove Invalsi e differenza con i risultati degli esami di Stato, mancata acquisizione di competenze di base in larghe fasce di alunni e risorse destinate al sistema scolastico che diminuiscono nell’indifferenza di tutti”.

Infine aggiunge: “L’ANP, prima delle elezioni, presenterà al mondo politico le proprie proposte e la propria visione frutto di anni di lavoro, studio e approfondimenti. Siamo aperti alla discussione, ma auspichiamo che finalmente alle parole seguano i fatti.  Vogliamo parlare di futuro con chi avrà la responsabilità di guidare il nostro Paese nei prossimi anni”. 

In arrivo i “docenti esperti”: avranno un assegno annuale di 5.650 euro in aggiunta allo stipendio. Lo prevede il Dl Aiuti bis. BOZZA [scarica PDF]

WhatsApp
Telegram

Adempimenti dei Dirigenti scolastici per l’avvio del nuovo anno scolastico: scarica o acquista il nuovo numero della rivista per Dirigenti, vicepresidi, collaboratori del DS e figure di staff