Anche assegnazioni provvisorie docenti 2016/17 su ambito territoriale: le proposte del Miur

WhatsApp
Telegram

Ieri incontro di carattere interlocutorio tra Miur e sindacati per la stesura del contratto 2016/16 su utilizzazioni e assegnazioni provvisorie, in attesa dell'approvazione finale del DDL Scuola che consentirà anche ai neoimmessi 2015 di presentare la domanda.

Ieri incontro di carattere interlocutorio tra Miur e sindacati per la stesura del contratto 2016/16 su utilizzazioni e assegnazioni provvisorie, in attesa dell'approvazione finale del DDL Scuola che consentirà anche ai neoimmessi 2015 di presentare la domanda.

L'Amministrazione ha presentato un testo in bozza che ricalca quello dell'anno scorso, infatti nulla cambia per il personale ATA, mentre le modifiche più rilevanti potrebbero riguardare l'art. 7, cioè le assegnazioni provvisorie del personale docente.

La proposta del MIUR per la definizione del CCNI, prevede che l'assegnazione provvisoria possa essere richiesta:

a) dal personale titolare su scuola per una sola provincia e per il numero di sedi previsto per i trasferimenti di cui alla fase A;
b) dal personale titolare su ambito per un solo ambito territoriale.

La proposta prevede, inoltre, che il personale docente che acquisirà la titolarità su ambito meditante trasferimento possa richiedere l'assegnazione provvisoria indipendentemente dall'esito della propria domanda di trasferimento.

La posizione dei sindacati.

La UIL scuola rileva che, con l'assegnazione provvisoria sull'ambito, ancora una volta il Miur affronta le questioni del personale in modo del tutto ideologico, ignorando i passi avanti ottenuti col contratto sulla mobilità rispetto alle rigidità della legge 107.

Per la UIL scuola è necessario consentire anche a questo personale l'assegnazione diretta sulla scuola, ritenendo inutile e contraddittorio per l'istituto dell'assegnazione provvisoria che per sua natura deve essere fatta su un posto disponibile in una scuola.

Lo Snals-Confsal si è riservato un'attenta valutazione della proposta del MIUR e ha ribadito l'importanza della effettuazione della mobilità annuale su tutti i posti dell'organico dell'autonomia, compresi i posti di potenziamento e su tutti i posti aggiuntivi dell'organico di fatto; ha ribadito, inoltre, la propria richiesta di effettuazione di tali operazioni di utilizzazione e assegnazione provvisoria, per tutti i docenti interessati, richiedendo assegnazione provvisoria e utilizzazione su scuole e non su ambiti.

Il prossimo incontro sarà il 31 maggio.

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur