Anagrafe studenti 2018/19, aggiornamento entro il 27 ottobre

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Nei giorni scorsi, abbiamo riferito sul messaggio inviato alle scuole dal Miur, relativamente all’apertura delle funzioni SIDI per l’aggiornamento dell’Anagrafe nazionale studenti a.s. 2018/19.

Anagrafe studenti 2018/19, aggiornamento dati frequenza alunni

Al messaggio è seguita un’apposita nota, volta illustrare le principali operazioni da compiere e la tempistica entro cui è possibile aggiornare i dati.

Tempistica

Le funzioni suddette sono disponibili dal 20 settembre e le scuole devono procedere all’aggiornamento entro il 27 ottobre p.v.

Comunicazione dati

La comunicazione dei dati, ricorda il Miur, avviene in due fasi:

Fase A – definizione della struttura di base – da effettuare esclusivamente sul SIDI.
In questa fase devono essere inserite le informazioni relative a:
  • sedi, sezioni, tempo scuola, giorni di apertura settimanale per la scuola dell’infanzia;
  • sedi, classi e tempo scuola per la scuola primaria;
  • sedi, classi, tempo scuola, indirizzo e piani di studio, per le scuole secondarie di I grado;
  • sedi, classi, indirizzi e quadri orari per le scuole secondarie di II grado.
In questo caso gli indirizzi e i quadri orari devono essere verificati (se già utilizzati nello scorso anno) e/o definiti nell’area “Gestione anno scolastico”.
Riguardo alle prime classi dei percorsi professionali, possono essere utilizzati solo i nuovi indirizzi e i quadri orari previsti dall’ordinamento.
Fase B comunicazione dei dati legati alle frequenze degli alunni (dati anagrafici e posizione scolastica).
Terminata la “Fase A” occorre scegliere la modalità con cui comunicare
i frequentanti.
La funzione “Scelta operativa”, disponibile nell’area Utilità, presenta due modalità esclusive tra loro:
1) inserimento diretto sul SIDI;
2) invio flusso da pacchetto locale di fornitore certificato.
1) Inserimento diretto sul SIDI
Le scuole che operano direttamente sul SIDI utilizzano le funzioni di “Shift” per spostare i singoli alunni dall’a.s.2017/18 all’a.s.2018/19, nonché gli iscritti alle classi prime (da “iscritti” a “frequentanti”);
2) Invio flusso da pacchetto locale
Le scuole che utilizzano un pacchetto locale, prima dell’invio del flusso di frequenza, procedono alla sincronizzazione tramite i servizi messi a disposizione dal proprio fornitore e si assicurano che le informazioni su sedi, classi, indirizzi/tempo scuola, piani di studio (per le scuole secondarie di I grado) e quadri orari (per le scuole secondarie di II rado), inserite al SIDI nella “Fase A”, siano state correttamente recepite sul pacchetto locale.
Affinché la trasmissione del flusso di frequenza avvenga con esito positivo, è importante che la base dati del proprio pacchetto sia allineata con quella  presente sul SIDI: qualsiasi modifica della struttura di base (sedi, classi, indirizzi…), effettuata sul SIDI, comporta la sincronizzazione col pacchetto locale.

Gestione ordinaria Anagrafe

Le scuole, sottolinea il Miur, devono sempre aggiornare le posizioni dei
propri alunni, registrando tempestivamente ogni evento riguardante gli stessi (nuovi ingressi, trasferimenti, ritiri, abbandoni).
Quanto agli studenti frequentanti le scuole all’estero (mobilità studentesca), dal corrente anno scolastico, le scuole devono inserire delle informazioni aggiuntive direttamente sul SIDI.
Il Dirigente scolastico, si evidenzia nella nota:
  • è il responsabile della correttezza e dell’aggiornamento dei dati comunicati all’Anagrafe;
  • deve fornire i dati degli studenti che si avvalgono dell’istruzione parentale;
  • può utilizzare, per verificare la completezza e la correttezza dei dati inseriti, il cruscotto riepilogativo delle attività di anagrafe di propria competenza, presente nell’area Gestione alunni.
Le scuole, ai fini suddetti, possono avvalersi del supporto della Guida Operativa, consultabile nella sezione “Documenti e Manuali” presente in SIDI.
Versione stampabile
Argomenti:
anief
soloformazione