Anagrafe docenti, nuove FAQ del MIUR

di Lalla
ipsef

red – Il Ministero ha integrato le FAQ del 4 febbraio con altre relative alle competenze linguistiche, sostegno, diplomi

red – Il Ministero ha integrato le FAQ del 4 febbraio con altre relative alle competenze linguistiche, sostegno, diplomi

Le FAQ aggiornate al 7 febbraio 2011

Compilazione modello scheda docente
1. Il docente trova difficoltà nella compilazione del modello “Scheda docente” nella parte iniziale relativa ai miei dati anagrafici e giuridici.
La scheda pubblicata è stata semplificata. I dati richiesti al docente, oltre i titoli di studio, sono: Codice Fiscale, Cognome, Nome, Data di Nascita, Prov. di Nascita

2. È possibile, da parte del docente, trasmettere i dati richiesti per l’aggiornamento dell’anagrafe sulla professionalità direttamente al SIDI?
No, non è possibile. I dati al SIDI sono trasmessi a cura delle segreterie scolastiche. Per la raccolta dei dati, le Segreterie possono utilizzare il modello messo a disposizione nell’area dedicata.

3. Le scuole trovano nell’anagrafe delle professionalità informazioni che non compaiono nel modello distribuito ai docenti.
Significa che non si è entrati nell’area specifica per l’inserimento dei dati che è “Sintesi Anagrafe Professionalità docente”, contenuta nella voce Anagrafe professionalità. Il percorso da seguire è: Personale Comparto Scuola =>Gestione delle Competenze del Dipendente (Fascicolo Personale) =>Anagrafe Professionalità =>Sintesi Anagrafe Professionalità Docente

4. Dove si trova il “modello scheda docente” in formato word di cui alla nota prot. n. MIURAOODGPERSC 613 del 26 gennaio 2011?
È stato pubblicato nella sezione “In evidenza” del portale SIDI – avviso del 28 gennaio 2011.

5. Se l’accesso al ruolo è dato dalla laurea devo indicare anche il diploma nella scheda titoli di accesso al ruolo?
No, se l’accesso è dato dalla laurea il diploma va inserito nella pagina “Altri titoli”.

Lauree
6. Le lauree pubblicate negli allegati al manuale utente (Procedimenti Amministrativi – Personale scuola – Guide operative) sono di numero diverso rispetto a quelle presenti nel menu a tendina dell’Area SIDI.
Il manuale viene aggiornato successivamente alle modifiche operate sulla funzione, pertanto si dispone di una versione del manuale non aggiornata.

7. I codici laurea e diploma presenti sul manuale non corrispondono a quelli del menu a tendina dell’applicazione.
A seguito di un aggiornamento i codici sul manuale sono stati trascritti senza gli zeri; corrisponde il numero intero.

8. Sulla stampa della scheda docente, nella sezione “Titoli di accesso al ruolo”, compare il numero della durata del corso di laurea errato. Come posso intervenire, visto che non c’è modo di inserire il dato?
Attualmente, sia nella pagina “Titoli di accesso al ruolo” che in “Altri titoli”, è presente la richiesta della durata del corso di laurea, che deve essere riempito obbligatoriamente per il salvataggio dei dati senza errore.

9. Nell’applicazione, nella sezione“Altri titoli” all’inserimento di un corso dei laurea, inserendo la giusta durata del corso di laurea, l’applicativo risponde “durata non corretta”. Cosa devo fare?
L’errore di sistema è stato superato.

10. Dove si inseriscono i titoli post universitari (dottorato, master, etc.) e di specializzazione?
In questa fase di aggiornamento anagrafe professionalità, che è una sintesi, tali titoli non sono rilevati.

Diplomi
11. Tra i diplomi di istruzione artistica non trovo il diploma di Conservatorio di musica – Saxofono. Dove devo inserire questo diploma?
In tutti i casi in cui non è indicato lo specifico strumento si deve valorizzare la voce generica B003 – DIPLOMA DI CONSERVATORIO DI MUSICA.

Sostegno
12. La classe di concorso da indicare per il sostegno è quella di provenienza?
Sì, si deve indicare il codice della classe di concorso di provenienza e non l’ambito disciplinare del sostegno.
Competenze linguistiche

13. Possono essere equiparati al livello di certificazione europea i corsi di formazione per l’insegnamento della lingua straniera nella scuola primaria autorizzati dal Ministero (500 o più ore) e, se sì, qual è il livello di conoscenza autocertificabile?
No, la conoscenza di lingua straniera dichiarabile è solo quella certificata (previo superamento di un esame presso enti accreditati) secondo il Quadro Comune Europeo di riferimento per le Lingue (QCER), valido in tutti i Paesi del’UE.

14. È possibile autocertificare la competenza linguistica?
No, la conoscenza di lingua straniera dichiarabile è solo quella certificata (previo superamento di un esame presso enti accreditati) secondo il Quadro Comune Europeo di riferimento per le Lingue (QCER), valido in tutti i Paesi del’UE.

Abilitazioni
15. Quale codice di abilitazione va attribuito ai docenti di scuola primaria?
Il codice EE00. Questo codice convenzionale, che non è indicativo di abilitazione nella scuola primaria (nella scuola primaria, come è noto, non esiste abilitazione ma solo idoneità), è unico per tutti i docenti che insegnano in tale ordine sia col diploma magistrale che con la laurea in scienze della formazione primaria.

16. Per l’insegnante di scuola primaria che ha seguito un corso di formazione per insegnare come specialista di lingua straniera nella primaria si deve indicare anche l’abilitazione in lingua straniera?
No, i corsi finalizzati all’acquisizione di competenze linguistiche per l’insegnamento nella primaria non sono titoli di abilitazione.

17. Per gli insegnanti tecnico pratici (Tab. C-DM n. 39/1998) e per quelli di arte applicata (Tab. D – DM n. 39/1998) quale abilitazione si deve indicare?
Quella corrispondente alla classe di concorso di titolarità

18. Per i docenti immessi in ruolo con gli art. 43 (ed. musicale) e art. 44 (ed. fisica) della legge n. 270/1982 quale abilitazione si deve indicare?
Quella corrispondente alla classe di concorso di titolarità

19. Per i docenti che hanno seguito sessioni riservate o corsi speciali per essere immessi in ruolo quale abilitazione bisogna indicare?
Quella corrispondente alla classe di concorso di titolarità

20. Se un insegnante ha l’abilitazione all’insegnamento della lingua straniera è possibile inserire tra i titoli culturali e professionali le certificazioni di competenze linguistiche?
No, con questa rilevazione non si intende conoscere il livello di competenza linguistica dei docenti ma il possesso di specifiche certificazioni rilasciate da enti accreditati.

Se, lette le FAQ, permangono dubbi, chiamare uno dei seguenti numeri del Servizio statistico:
06.5849.2384 – 3776 – 3751 -2732 – 2562 – 2203 – 3167 – 3175 – 2392 -3752 – 2687 – 3708

Versione stampabile
anief
soloformazione