Alunno vittima dei bulli scappa da scuola: ritrovato dopo ore. Docente rischia sanzione per omessa vigilanza

WhatsApp
Telegram

Un alunno di 12 anni, dopo essere stato preso di mira dai suoi compagni, fugge da una scuola media di Treviso, facendo scattare l’allarme. Come segnala Il Gazzettino, si tratta del secondo incidente di questo tipo registrato nella stessa scuola.

La vicenda ha avuto luogo la scorsa settimana quando il giovane, dopo un duro confronto verbale con i compagni, ha chiesto il permesso di recarsi al bagno. Invece di rientrare in classe, il ragazzo è uscito da una finestra della scuola. Fortunatamente, il 12enne è stato ritrovato il pomeriggio stesso senza conseguenze gravi.

“Quel che è certo è che il ragazzo è scappato – è quanto riferito da una fonte interna – tra l’altro non è la prima volta. Era accaduto anche l’anno scorso. Ma in quell’occasione fortunatamente l’alunno era stato intercettato all’altezza del cancello da un collaboratore scolastico che era andato a gettare la spazzatura”.

I genitori, preoccupati, minacciano denunce. La scuola, al fine di fare chiarezza, ha avviato un’indagine interna. Si contempla un possibile provvedimento disciplinare per il docente per presunta omessa vigilanza e i compagni responsabili potrebbero rischiare la sospensione. Tuttavia, grazie al percorso di giustizia riparativa attivato, sono state proposte “sanzioni alternative” simili a lavori socialmente utili.

Il fatto ha suscitato scalpore tra i genitori: “Vogliamo sapere cosa è successo e le misure adottate”, affermano. La scuola, per ora, mantiene riserbo sulla vicenda, concentrandosi sulla mediazione come metodo per risolvere conflitti e ridurre le sanzioni. La dirigente scolastica sottolinea l’importanza della prevenzione e assicura che la scuola sta operando nel modo più corretto.

Quanto accaduto solleva interrogativi sulla vigilanza nelle scuole. I sindacati evidenziano una carenza di collaboratori scolastici, rendendo difficile garantire una sicurezza ottimale. Nonostante ciò, la preside afferma che la scuola sta facendo tutto il possibile, facendo riferimento a una circolare dettagliata riguardante la vigilanza.

WhatsApp
Telegram

Abilitazione all’insegnamento 30 CFU. Corsi Abilitanti online attivi! Università Dante Alighieri