Alunno spinge la maestra che cade e sviene, ricoverata in ospedale. La preside: “Situazione difficile da gestire”

WhatsApp
Telegram

Continua la preoccupante violenza degli alunni sugli insegnanti nelle scuole italiane. Un recente episodio ha scosso la comunità della scuola primaria a Brescia.

Una giovane maestra è stata spinta da un bambino di 9 anni, cadendo e battendo la testa. La maestra ha perso conoscenza per qualche istante, creando grande paura tra i colleghi e gli altri studenti presenti.

Il bambino protagonista di questo episodio è affetto da un disturbo del comportamento, come certificato da specialisti ed è seguito dai docenti di sostegno. Purtroppo, questa non è la prima volta che colpisce una maestra, ma questa volta è riuscito ad eludere il controllo degli insegnanti e a ferire gravemente la maestra che, secondo lui, lo aveva punito ingiustamente il giorno precedente.

Il preside della scuola, in un’intervista al Corriere della Sera, si dice molto preoccupato per la situazione e chiede un intervento medico per analizzare a fondo il caso. Per gli insegnanti, diventa impossibile gestire un bambino che perde il controllo in modo così violento. Nonostante il ragazzino stia mostrando alcuni miglioramenti, gli attacchi di rabbia rimangono difficili da controllare.

La situazione generale della scuola non aiuta affatto. Su 1.074 iscritti, 65 necessitano di sostegno. Questo dato evidenzia come la scuola sia sempre più coinvolta nella gestione di casi di bambini con disturbi del comportamento.

Il preside conclude sottolineando che la scuola da sola non può affrontare questo problema. È necessario un intervento più ampio e coordinato per garantire la sicurezza di tutti gli alunni e degli insegnanti. Risulta fondamentale fornire risorse adeguate e supporto specializzato per gestire i casi complessi e garantire un ambiente scolastico sicuro per tutti. Solo attraverso una collaborazione tra istituzioni, famiglie e professionisti sarà possibile affrontare in modo efficace e preventivo la continua violenza degli alunni sugli insegnanti.

WhatsApp
Telegram

Abilitazione all’insegnamento 30 CFU. Corsi Abilitanti online attivi! Università Dante Alighieri