Alunno disegna svastica sulla cattedra, poi tira pugno alla docente: sospeso fino a giugno

WhatsApp
Telegram

Altro inquietante episodio di violenza all’interno delle aule scolastiche. Secondo quanto segnala La Repubblica, uno studente di un istituto scolastico superiore della Lombardia, è stato sospeso fino alla fine dell’anno dopo che avrebbe disegnato una svastica sulla cattedra oltre ad aver scritto frasi

Successivamente, una volta scoperto, avrebbe tirato un pugno alla docente che chiedeva chiarimenti sull’accaduto.

“Occhio nero all’insegnante”

In una nota, il preside dell’istituto racconta l’episodio, accaduto lo scorso 20 ottobre, ma trapelato solo nelle ultime ore: “Qualche disegno di svastiche e qualche frase antisemita bellamente fatti trovare sulla cattedra; la docente chiede chi sia l’autore del gesto – si legge – La volontà della docente è avviare un momento formativo importante, proprio per maturare il senso del rispetto. Ma le cose vanno diversamente e alla fine, turbato, lo studente responsabile, sentendosi smascherato, regala un occhio nero alla docente”.

E ancora: “Tutta la comunità, dagli insegnanti al personale amministrativo e soprattutto agli stessi ragazzi, “esprime alla collega sostegno, supporto e stima e si stringe intorno a lei per far sì che riesca a superare il momento di smarrimento e ansia che le ferite interiori (non visibili) inevitabilmente portano come strascico”.

I compagni hanno preso subito le distanze

Da segnalare che i compagni di classe sono stati i primi a prendere le distanze dall’atteggiamento del compagno, condannando fermamente la violenza. La presa di posizione dell’istituto, con l’immediata decisione di sospendere il ragazzo fino alla fine dell’anno scolastico, è stata netta e si estende “a tutte le situazioni dove viene leso il diritto dei singoli, che accidentalmente possano trovarsi in una situazione di maggiore fragilità rispetto a chi agisce con violenza – prosegue la nota – Ognuno ha il diritto di lavorare e vivere la propria vita in sicurezza e nel rispetto della propria identità e delle proprie posizioni intellettuali. È attraverso il confronto delle idee che si sviluppa lo spirito democratico e un positivo clima di libera convivenza civile”.

WhatsApp
Telegram

TFA sostegno VIII ciclo: Scegli il corso di preparazione di Eurosofia a cura del Prof. Ciracì e dell’Avv. Walter Miceli che prepara a tutte le prove