Alunno di 3 anni dimenticato sullo scuolabus: accompagnatrice licenziata, sospeso l’autista

WhatsApp
Telegram

Un grave episodio ha scosso la comunità di Bari lo scorso mercoledì, quando un bambino di 3 anni e mezzo è stato dimenticato per ore su uno scuolabus. La responsabile dell’accaduto, l’accompagnatrice, è stata licenziata dall’azienda di trasporti incaricata.

L’accompagnatrice, pur avendo oltre otto anni di esperienza nel settore, non si è accorta della presenza del bambino a bordo del mezzo, lasciandolo da solo per ore. L’azienda di trasporti ha manifestato il proprio “profondo rammarico” per quanto accaduto, comunicando il licenziamento della dipendente e la sospensione dell’autista dello scuolabus attraverso una nota ufficiale. Benché l’azienda abbia sottolineato la formazione specifica e l’esperienza del personale, l’incidente getta ombre sulla sicurezza dei servizi offerti.

Il piccolo è stato ritrovato solo tre ore dopo, alla fine delle lezioni, seduto tra le ultime file dell’autobus parcheggiato davanti al plesso dell’infanzia nel quartiere San Paolo. Malgrado il caldo e l’angoscia, fortunatamente il bambino non ha riportato conseguenze fisiche. La mamma ha descritto la disperazione del figlio, che ha tentato invano di attirare l’attenzione battendo le mani sul vetro del pullman.

Il Comune di Bari sta valutando l’accaduto, prevedendo sanzioni che potrebbero variare da quelle economiche fino alla possibile risoluzione del contratto con l’azienda di trasporti. I genitori del piccolo hanno presentato denuncia ai Carabinieri, paventando l’apertura di un’indagine da parte della procura.

L’azienda ha voluto chiarire la “propria posizione di assoluta estraneità ai fatti”, sottolineando la serietà e la professionalità con cui svolge il servizio di trasporto scolastico in Italia da oltre trent’anni.

L’incidente solleva numerosi interrogativi sulla vigilanza e le procedure di sicurezza adottate dalle aziende incaricate del trasporto scolastico, ribadendo l’importanza di un controllo scrupoloso per garantire la sicurezza dei bambini.

WhatsApp
Telegram

Abilitazione all’insegnamento 30 CFU. Corsi Abilitanti online attivi! Università Dante Alighieri