Alunno affetto da leucemia segue tutto l’anno le lezioni dal pc, i genitori: “Grazie ai compagni e ai docenti. Non lo hanno mai abbandonato”

WhatsApp
Telegram

Uno studente di prima media ha trascorso praticamente l’intero anno scolastico in ospedale, al reparto oncologia, dopo che i medici gli avevano diagnosticato una leucemia. Ma non è stato mai lasciato solo da compagni e docenti.

La storia viene raccontata da Corato Live si evidenzia l’amore che i compagni di classe hanno mostrato per il ragazzino, praticamente conosciuto dal vivo solo il primo giorno di scuola: poi la lunga degenza in ospedale e le lezioni online.

Andrea – scrivono i genitori – non ha mai perso il contatto con la sua realtà scolastica di appartenenza grazie all’attivazione della didattica digitale integrata che gli ha consentito di integrarsi perfettamente con chi viveva l’esperienza della scuola in presenza. Andrea è stato costantemente, dal primo istante all’ultimo giorno di scuola, messo in condizioni di poter partecipare a qualsiasi attività scolastica e a tutte le lezioni di tutte le materie“.

Nessuno di voi lo ha mai “parcheggiato” dietro lo schermo del pc, ogni giornata e ogni ora iniziava con il sorriso e con il saluto carico d’amore e di gioia che solo e soltanto voi avete saputo donare. Non potremo mai dimenticare i vostri video di incoraggiamento arrivati sempre nei momenti in cui l’unica cosa che Andrea avrebbe voluto fare era arrendersi… Non potremo mai dimenticare il giorno in cui Andrea a gran voce dietro lo schermo vi ha comunicato che il suo midollo era finalmente pulito… la vostra gioia, le vostre voci esultanti, l’applauso scrosciante, ecco… il suo non essere mai solo ma parte integrante di tutti voi“, proseguono i genitori.

E ancora: “Non avete mai dimenticato di coinvolgere Andrea. Con le dovute cautele dettate dalla malattia, Andrea è stato presente anche allo scatto della foto di classe di inizio anno, ha anche partecipato al viaggio d’istruzione e a giorni parteciperà all’aperitivo di classe di chiusura di quest’anno scolastico. Utilizziamo il futuro perché l’amore nei suoi confronti è stato dimostrato fino all’ultimo giorno di scuola: Andrea nel mese di giugno è stato poco bene a causa del post terapia e non avrebbe potuto partecipare al saluto di fine anno, ma voi avete rimandato tutto ancora una volta affinché lui non si sentisse mai diverso”.

WhatsApp
Telegram

Abilitazione all’insegnamento 30 CFU. Corsi Abilitanti online attivi! Università Dante Alighieri