Alunni stranieri in aumento del 7,0% rispetto allo scorso anno

di redazione
ipsef

red – Rispetto allo scorso anno la presenza nella popolazione scolastica di alunni stranieri è aumentata del 7%. Il dato viene fornito dalla Fondazione Leone Moressa prendendo spunto dall’indagine OCSE PISA del 2009.

red – Rispetto allo scorso anno la presenza nella popolazione scolastica di alunni stranieri è aumentata del 7%. Il dato viene fornito dalla Fondazione Leone Moressa prendendo spunto dall’indagine OCSE PISA del 2009.

Rispetto al 2005 l’aumento complessivo è stato dell’81%, un dato molto significativo che ci consegna l’immagine di una scuola in continuo mutamento da un punto di vista dell’integrazione. Il numero totale degli alunni stranieri è di 673.800, la maggioro parte dei quali, soprattutto per quanto riguarda i quindicenni, di prima generazione.

Lo studio si è concentrato molto sui quindicenni. Si tratta di alunni che, per la maggior parte, entrano nel sistema scolastico in età avanzata e che mirano ad un titolo di studio che li possa inserire velocemente nel mondo del lavoro, infatti ben il 30% è iscritto a istituti professionali e il 29% ad instituti tecnici. Una differenza non di poco rispetto ai coetanei autoctoni, dal momento che il 45% di essi frequenta il liceo.

Lo studio fa anche un quadro della collocazione geografica della presenza straniera nella scuola italiana. La maggior parte si concentra al nord: Milano, Roma, Torino e Brescia. A Milano ad esempio si registrano 11.096 iscritti alla scuola dell’infanzia, 18.753 alla primaria, 11.244 alle medie e 12.203 alle superiori. Ma sono le province di Prato, Mantova e Piacenza nelle quali si registra la percentuale maggiore di alunni stranieri sul totale della popolazione scolastica.

Se vuoi leggere tutto lo studio vai a questo link

Versione stampabile
Argomenti:
anief
soloformazione