Alunni scuola primaria, in matematica il livello è buono: cosa dice il rapporto TIMSS

WhatsApp
Telegram

Gli studenti italiani di quarta elementare raggiungono in matematica un punteggio medio pari a 515 punti, superiore rispetto ad altri Paesi

Gli alunni di scuola primaria in Italia possiedono un buon livello di competenza in matematica: è la fotografia che emerge dall’indagine internazionale Iea Timss 2019, che complessivamente vede un miglioramento delle competenze matematiche.

Rapporto TIMSS, gli studenti italiani più bravi in matematica ma le studentesse migliorano. Dialogo con Laura Palmiero (Invalsi) INTERVISTA

Complessivamente gli studenti italiani di quarta elementare raggiungono in matematica un punteggio medio pari a 515 punti, significativamente superiore a quello medio internazionale e simile a quello di altri 12 paesi, tra i quali la Germania, la Svezia, la Polonia, la Bulgaria, la Repubblica Slovacca, la Croazia e la Serbia.

In base all’indagine, si evidenzia infatti, per quanto concerne gli studenti di IV elementare, esiste una differenza significativamente positiva per il contenuto numero (7 punti in più rispetto alla scala totale di matematica) e una differenza significativamente negativa in figure geometriche e misure e rappresentazione dei dati (rispettivamente -5 punti e -17 punti).

Ne consegue che gli alunni italiani di quarta primaria conoscono i concetti matematici essenziali e le proprietà del pensiero matematico in una misura che non si discosta significativamente dalle loro abilità matematiche complessive, mentre risultano mediamente più bravi nell’applicazione di questa conoscenza (solo 2 punti in più sulla scala specifica applicazione rispetto a quella totale di matematica, ma la differenza è significativa).

La difficoltà maggiore dei nostri studenti si rintraccia invece per quanto concerne il pensiero logico e sistematico, riportando uno svantaggio specifico nel dominio del ragionamento di 11 punti rispetto ai loro risultati sulla scala totale di matematica. Tali lacune si rintraccianoin ogni macro-area territoriale.

Per quanto riguarda invece il livello Avanzato, ovvero nel caso in cui gli alunni siano in grado di applicare la comprensione e le conoscenze in una varietà di situazioni relativamente complesse e di spiegare il proprio ragionamento, bisogna rilevare che solo il 7% degli studenti, a livello internazionale, raggiunge questo livello. In Italia, il benchmark avanzato è stato calcolato solo per il 4% di alunni.

Possiamo rilevare, in base allo studio, che il 34% degli studenti a livello internazionale e il 30% degli studenti italiani raggiunge almeno il livello Alto, che corrisponde a studenti in grado di applicare le conoscenze al fine di risolvere problemi.

Il livello Intermedio equivale agli studenti che sono in grado di applicare la conoscenza matematica in situazioni semplici. Il 71% degli alunni a livello internazionale e il 73% degli alunni italiani raggiunge almeno questo livello.

Infine, il livello Basso corrisponde agli alunni che possiedono solo conoscenze matematiche di base e, in molti paesi, tale livello è raggiunto dalla quasi totalità degli alunni: 92% in media a livello internazionale, mentre in Italia il 95% degli studenti raggiunge questo livello Basso.

 

 

 

 

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur