Alunni migranti istituti professionali: moduli didattici e unità di apprendimento da condividere. L’iniziativa dell’USR Emilia Romagna

di redazione

L'USR Emilia Romagna, considerato che gli alunni con cittadinanza non italiana prediligono – per quanto riguarda la scelta della scuola secondaria di II grado –  gli istituti professionali, invita i docente esperti in materia ad inviare moduli didattici e unità di apprendimento, realizzate nella loro quotidiana attività di insegnamento. 

L'USR Emilia Romagna, considerato che gli alunni con cittadinanza non italiana prediligono – per quanto riguarda la scelta della scuola secondaria di II grado –  gli istituti professionali, invita i docente esperti in materia ad inviare moduli didattici e unità di apprendimento, realizzate nella loro quotidiana attività di insegnamento. 

Nell'apposita nota, la n. 5645 del 04/05/2016, si ricorda che, nell'ambito dei seminari svolti a Bologna, Modena, Parma e Rimini nell'anno scolastico 2014/2015, relativi all’integrazione degli alunni stranieri, è emersa (dai questionari somministrati in proposito) la necessità di approfondire aspetti metodologici ed esperienze didattiche relative appunto alle modalità di integrazione degli alunni migranti, nonché quella di fornire un supporto alle scuole di II grado ad alto flusso migratorio, al fine di veicolare l'apprendimento della lingua “italiana per lo studio”.

Dalle suddette necessità è scaturita l'iniziativa di condividere, grazie al supporto dei docenti impegnati sul campo, moduli didattici e unità di apprendimento mirati alle sopra citate finalità.

I docenti interessati devono inviare moduli didattici e unità d'apprendimento, tramite l'istituzione scolastica e secondo il modello di call predisposto dall'USR, entro il 20 maggio 2016.

Le unità  di apprendimento ritenute maggiormente significative saranno premiate con un contributo simbolico, destinato all’Istituto proponente, (indicativamente € 250,00 lorde per ciascuna unità e fino
ad un max di 5 unità per Istituzione scolastica), al fine di sostenere le azioni dei docenti e la progettualità didattica disciplinare relativa all'integrazione degli alunni stranieri.

Tutti i materiali raccolti saranno oggetto di valutazione e condivisione durante il seminario di studio, che si terrà a giugno/luglio 2016 e affronterà, secondo modalità operative, la tematica "Italiano per lo studio e modularizzazione dei percorsi formativi per gli alunni CNI nel biennio delle scuole professionali".

Per informazioni e chiarimenti è possibile contattare via mail l’Ufficio III dell' Ufficio Scolastico Regionale – riferimento dott.ssa Rita Fabrizio (email [email protected] ).

Scarica la nota e il modello di call

Invia la tua risorsa o un tuo intervento su argomento didattica a: [email protected]
Versione stampabile
Argomenti: