Alunni disabili con diritti negati, nasce l’Osservatorio182 per tutelare loro, le famiglie e i docenti

WhatsApp
Telegram

Nasce l’Osservatorio182 in difesa dei diritti negati a scuola agli alunni disabili e alle loro famiglie: fornirà loro assistenza legale, a costo zero, oltre che interventi di informazione e di formazione in itinere ai docenti, di sostegno ma anche che insegnano su disciplina comune. “La struttura – spiega Walter Miceli, promotore dell’Osservatorio 182 – opererà su tutto il territorio nazionale ed è anche aperta alla partecipazione di tutte le Associazioni che chiedono di prendervi parte, contribuendo, in tal senso, a offrire, nel proprio territorio, un riferimento significativo”.

Nello specifico, l’Osservatorio intende offrire il suo supporto in relazione a molte questioni e problematiche irrisolte sul fronte della disabilità a scuola: mancata assegnazione di ore di sostegno didattico e di (eventuale) assistenza specialistica; ore di sostegno (docente) non assegnate o assegnate in numero inferiore rispetto a quanto richiesto dal GLO; ore di assistenza (ad personam / educatore) non assegnate o assegnate in numero inferiore rispetto a quanto richiesto dal GLO; ore di assistenza poste come alternativa a quelle del docente e viceversa.

Il supporto a famiglie di alunni disabili e agli insegnanti si attuerà anche per il GLO (composizione; mancata convocazione; verbale; acquisizione o meno delle osservazioni proposte); per l’eventuale esonero dal servizio (esonero dall’insegnamento di una o più discipline: art. 10 c. 2 lettera d. del DI 182/2020); per la riduzione dell’orario scolastico (riduzione delle ore di frequenza scolastica); per la documentazione propedeutica alla redazione dei Programma educativo individualizzato, il cosiddetto PEI; per il supporto nella “condivisione” dello stesso PEI con le famiglie degli alunni con disabilità.

SCHEDA RIEPILOGATIVA DEI SERVIZI OFFERTI DALL’OSSERVATORIO

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur