Alunne escono di casa per andare a scuola, ma vanno in giro tutta la giornata. I Carabinieri le trovano il giorno dopo

WhatsApp
Telegram

Escono di casa per andare a scuola, ma vanno in giro tutta la giornata. I carabinieri le trovano la mattina del giorno seguente a Casaletto di Sopra. I carabinieri della Compagnia di Crema hanno gestito una situazione molto delicata relativa all’allontanamento di due ragazze, entrambe minorenni, che non erano rientrate a casa e hanno tenuto con il fiato sospeso i familiari.

La sera del 4 ottobre, un uomo ha denunciato ai carabinieri che la figlia non era tornata a casa. La ragazza era uscita la mattina per andare a scuola, ma poi hanno scoperto che non era mai entrata in aula.

Nel tardo pomeriggio non era ancora tornata a casa e i genitori hanno iniziato a preoccuparsi. L’hanno cercata, ma, dopo inutili giri per i luoghi che frequenta solitamente, hanno deciso di recarsi dai carabinieri per denunciarne l’allontanamento, fornendo una precisa descrizione e spiegando di essere molto preoccupati. Hanno spiegato che non rispondeva alle chiamate sul cellulare e che avevano saputo che si era allontanata con una amica, anche lei risultata sparita da diverse ore.

I genitori di quest’ultima, a loro volta, hanno denunciato ai carabinieri che il pomeriggio del 4 ottobre la figlia era tornata a casa fingendo di essere stata a scuola e poi era uscita nuovamente, scrivendo alla mamma di non volere tornare a casa. L’hanno cercata senza trovarla e senza ricevere risposta alle chiamate, scoprendo in seguito che la figlia e l’amica avevano fatto perdere insieme le loro tracce.

Acquisite le denunce, sono state diramate le ricerche a tutti i comandi dei carabinieri e delle altre forze di polizia della provincia di Cremona e delle province limitrofe, attivando anche il piano provinciale di ricerca delle persone scomparse. Le ricerche sono durate alcune ore fino alla mattina del 5 ottobre quando, intorno alle 6:30, una pattuglia dell’Aliquota Radiomobile di Crema le ha rintracciate nella periferia di Casaletto di Sopra.

I carabinieri hanno verificato che le ragazze fossero in buone condizioni fisiche e sono state accompagnate in caserma. Quindi, le due giovani sono stato riaffidate ai genitori, che hanno tirato un sospiro di sollievo per la positiva conclusione della vicenda.

WhatsApp
Telegram

Corsi di Formazione in Coaching e Mentoring per i docenti delle scuole con LEARNING COACH SOLUTIONS