Alunna senza insegnante di sostegno, preside: torna a scuola, non sarà sola

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Federica, la 19enne disabile sassarese, rimasta senza insegnante di sostegno, che la madre aveva deciso di ritirare da scuola, può tornare tra i banchi. Il preside: “Da lunedì avrà il suo docente”.

Ci dispiace moltissimo per il disagio che ha sofferto. Quando accadono queste cose è una sconfitta per tutti” così il dirigente scolastico spiega dispiaciuto a Repubblica. “Se ne avesse parlato direttamente con me, avrei trovato una soluzione, avrei mandato un insegnante di sostegno almeno per una parte delle ore – continua Mariano Muggianu – se avessimo percepito questo suo forte disagio, avremmo fatto in modo che si sentisse meno sola. Federica può stare tranquilla, da lunedì avrà il suo docente, la aspettiamo. Queste cose ci mortificano“. Il dirigente ha poi riferito che il disagio si è creato perché le nomine degli insegnanti di sostegno sono iniziate in ritardo e le graduatorie sono state pubblicate tardi.

La storia di Federica, che abbiamo raccontato ieri, trova così un epilogo positivo.

Versione stampabile
Argomenti:
anief banner
soloformazione