Alunna 16enne confessa al docente i maltrattamenti della mamma: “Picchiata perché non vado bene a scuola”

WhatsApp
Telegram

Una brutta storia di violenza emerge da Lecce. Così come segnala Fanpage, una mamma è accusata di violenze psicologiche e fisiche nei confronti della figlia 16enne.

La studentessa, oppressa dalla situazione domestica, si è confidata con un professore, che ha prontamente attivato le indagini.

La situazione è stata portata alla luce grazie all’intervento di un docente di un liceo. Preoccupato per il scarso rendimento scolastico della ragazza, l’insegnante l’ha interrogata, inducendola a rivelare le violenze subite in casa. La 16enne ha descritto episodi di violenza fisica e psicologica, aggravati dal fatto che la madre la costringeva a svolgere lavori domestici e le imponeva di farle massaggi ai piedi.

Il caso si complica ulteriormente considerando che la giovane, durante l’incidente probatorio, ha confermato le accuse. La madre, apparentemente frustrata dai risultati scolastici della figlia e dalla sua mancanza di partecipazione nelle faccende domestiche, ha ripetutamente abusato della ragazza. La situazione ha costretto la giovane a vivere in un ambiente di costante paura e stress.

Attualmente, si attende il parere di un perito nominato dal Tribunale per verificare la capacità della ragazza di testimoniare contro la madre. La donna è stata indagata per maltrattamenti in famiglia.

La collaborazione tra scuole e autorità può essere cruciale per prevenire e contrastare situazioni di abuso familiare, garantendo così un ambiente sicuro e supportivo per lo sviluppo dei giovani.

WhatsApp
Telegram

Concorso docenti 2024/25, bando a novembre: corso di formazione Eurosofia. Webinar di presentazione il 26 luglio ore 17.00